lunedì 05 dicembre | 03:49
pubblicato il 06/apr/2013 14:27

P.A.: Delrio (Anci), oggi vittoria dell'Italia dei sindaci

(ASCA) - Roma, 6 apr - ''La giornata di oggi segna una vittoria dell'Italia dei sindaci, dell'Italia che produce, che si impegna e che soffre di non poter dare dignita' al lavoro''. E' quanto sottolineato dal presidente Anci e sindaco di Reggio Emilia, Graziano Delrio, commentando il via libera del governo al decreto per il pagamento dei crediti della pubblica amministrazione. ''Una grande mobilitazione portata avanti dai sindaci e dalle imprese, insieme dai sindacati e dalle organizzazioni sociali, e che ci fa piacere abbia permesso di estendere il provvedimento anche ad altri pagamenti'' ha aggiunto Delrio che, in una nota, ha voluto ringraziare ''il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per l'appoggio costante ad una richiesta che i sindaci portavano avanti da mesi. Ringraziamo i presidenti delle Camere Laura Boldrini e Piero Grasso e il Parlamento stesso che, in questa delicata fase, hanno assunto la nostra richiesta e permesso un'approvazione urgente da mettere immediatamente in atto i provvedimenti''.

''Salutiamo quindi positivamente la decisione di oggi del Governo e confermiamo che i Comuni possono terminare i loro adempimenti entro la fine del mese. Per quanto riguarda i Comuni - ha spiegato - i pagamenti potranno essere rapidisissmi, non ci sono ostacoli almeno da parte nostra.

Si tratta della risposta a uno stallo che va superato, risorse per imprese che hanno lavorato per le citta', una necessita' che e' diventata consapevolezza comune nel Paese.

Chiediamo al Parlamento di continuare il suo lavoro per favorire gli enti virtuosi che potrebbero comunque avere difficolta' con l'attuale formulazione a pagare le opere in corso nel 2013. Non possiamo infatti non distogliere lo sguardo da temi che restano aperti come le regole attuali del patto di stabilita', che determineranno ancora avanzi di amministrazione inspiegabili in questa difficile fase. Regole che vanno immediatamente cambiate. In particolare - ha concluso Delrio - sottolineiamo che i piccoli Comuni, con l'entrata in vigore del patto nei loro confronti, da quest'anno saranno fortemente penalizzati''.

com-brm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari