martedì 21 febbraio | 22:43
pubblicato il 24/ott/2013 18:32

P.A.: D'Antoni (Pd), grave attacco Pdl a decreto. Si cerca sabotaggio

P.A.: D'Antoni (Pd), grave attacco Pdl a decreto. Si cerca sabotaggio

(ASCA) - Roma, 24 ott - ''Irresponsabile, strumentale e puramente ideologico l'atteggiamento assunto dal Pdl alla Camera in merito al decreto sulla Pubblica amministrazione, e in particolare sul delicatissimo tema della stabilizzazione dei precari nel pubblico impiego''. Lo afferma in una nota Sergio D'Antoni, responsabile Pd per la pubblica amministrazione. ''Di fronte ad un provvedimento che apre un cammino di responsabile integrazione attraverso regolari concorsi pubblici - prosegue D'Antoni - le critiche espresse dal capogruppo Renato Brunetta appaiono gravi e strumentali, tanto piu' che il testo e' gia' frutto di una mediazione in Senato. Delle due l'una: o il Pdl va ormai in ordine sparso, oppure cerca in extremis e con argomenti demagogici di sabotare il decreto a scapito di migliaia di lavoratori. Se cosi' fosse si assumerebbe una responsabilita' gravissima, che i cittadini saprebbero sicuramente giudicare''.

com-sgr/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Campidoglio
Grillo: ammetto le colpe a Roma, ma andiamo avanti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia