giovedì 23 febbraio | 08:55
pubblicato il 14/mag/2013 16:41

P.A.: Capezzone, norma molto migliorata su nostri punti fermi

P.A.: Capezzone, norma molto migliorata su nostri punti fermi

(ASCA) - Roma, 14 mag - ''Sul decreto sui debiti della Pubblica Amministrazione verso le imprese, e' stato compiuto davvero un buon lavoro, in corso di perfezionamento in Aula alla Camera''. E' quanto scrive in una nota Daniele Capezzone, Presidente della Commissione Finanze della Camera e Coordinatore dei dipartimenti del Pdl. Lo stesso Capezzone ha voluto ringraziare ''la Commissione Bilancio, il suo Presidente Boccia, i suoi membri, i relatori Bernardo e Causi, per avere largamente raccolto le sollecitazioni della Commissione Finanze: piu' spazio alla compensazione tra crediti delle imprese e tasse, nessuna nuova tassa, semplificazione delle procedure, e soprattutto un monitoraggio sull'effettiva attuazione delle misure e sui flussi di pagamento. Erano i nostri punti fermi, e il provvedimento e' nettamente migliorato rispetto alla versione iniziale'', ha concluso Capezzone.

com-brm/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech