sabato 10 dicembre | 03:52
pubblicato il 06/apr/2013 16:21

P.A.: Capezzone, 7 criticita' nel provvedimento dei tecnici

P.A.: Capezzone, 7 criticita' nel provvedimento dei tecnici

(ASCA) - Roma, 6 apr - ''A un primo sguardo, ecco almeno sette gravi criticita', frutto di difetti di questo provvedimento, ma soprattutto della linea pervicacemente seguita dal Governo in questi mesi''. Lo afferma Daniele Capezzone, coordinatore dei dipartimenti Pdl.

1. Il provvedimento, di fatto, fa si' che dovranno essere intraprese azioni correttive qualora ci sia la percezione dello sforamento della soglia. Morale: il prossimo governo dovra' prepararsi ad una manovra correttiva, o comunque confrontarsi con questa minaccia, e quindi partira' con le mani legate. Ovviamente il rischio dello sforamento non e' dovuto a questa norma, ma al peggioramento dei conti pubblici dovuto alla stretta fiscale voluta da Monti in tutti questi mesi, che ha letteralmente mandato ko l'economia italiana. 2. Se gia' con questa operazione dovessimo ''sforare'' il 3%, abbassare le tasse in futuro sara' piu' complicato, perche' la Commissione europea potra' dire che e' un taglio che impatta sul deficit.

3. Le procedure burocratiche per ottenere il rimborso appaiono ancora piu' complicate del dovuto. 4. A maggior ragione con i rischi di downgrading che l'Italia gia' corre, l'emissione di nuovi titoli di Stato avverra' a rendimenti altissimi.

5. Come il Coordinamento dei dipartimenti Pdl ha dimostrato ieri, il Governo Monti lascia a chi verra' dopo un clamoroso buco (solo parzialmente dichiarato e ammesso) di 21 miliardi in termini di minori entrate. Se a questo aggiungiamo i 40 miliardi annui necessari per il fiscal compact, si delinea uno scenario grave e cupo. 6. C'e' il forte rischio che restino fuori i crediti vantati dalle medie, piccole e piccolissime imprese, e questa sarebbe un'autentica beffa.

7. Resta poi la tremenda stangata del binomio Imu-Tares, che colpira' le famiglie italiane come una vera e propria patrimoniale, e rischia di far saltare le tredicesime nel prossimo mese di dicembre.

''Quanto infine alle parole polemiche con cui Mario Monti ha aperto la conferenza stampa, esse lasciano il tempo che trovano. Gli italiani hanno sotto gli occhi il fallimento della sua stagione di tassatore, e lo hanno gia' giudicato con il voto'', conclude Capezzone. com-ceg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina