domenica 22 gennaio | 18:08
pubblicato il 06/apr/2013 16:21

P.A.: Capezzone, 7 criticita' nel provvedimento dei tecnici

P.A.: Capezzone, 7 criticita' nel provvedimento dei tecnici

(ASCA) - Roma, 6 apr - ''A un primo sguardo, ecco almeno sette gravi criticita', frutto di difetti di questo provvedimento, ma soprattutto della linea pervicacemente seguita dal Governo in questi mesi''. Lo afferma Daniele Capezzone, coordinatore dei dipartimenti Pdl.

1. Il provvedimento, di fatto, fa si' che dovranno essere intraprese azioni correttive qualora ci sia la percezione dello sforamento della soglia. Morale: il prossimo governo dovra' prepararsi ad una manovra correttiva, o comunque confrontarsi con questa minaccia, e quindi partira' con le mani legate. Ovviamente il rischio dello sforamento non e' dovuto a questa norma, ma al peggioramento dei conti pubblici dovuto alla stretta fiscale voluta da Monti in tutti questi mesi, che ha letteralmente mandato ko l'economia italiana. 2. Se gia' con questa operazione dovessimo ''sforare'' il 3%, abbassare le tasse in futuro sara' piu' complicato, perche' la Commissione europea potra' dire che e' un taglio che impatta sul deficit.

3. Le procedure burocratiche per ottenere il rimborso appaiono ancora piu' complicate del dovuto. 4. A maggior ragione con i rischi di downgrading che l'Italia gia' corre, l'emissione di nuovi titoli di Stato avverra' a rendimenti altissimi.

5. Come il Coordinamento dei dipartimenti Pdl ha dimostrato ieri, il Governo Monti lascia a chi verra' dopo un clamoroso buco (solo parzialmente dichiarato e ammesso) di 21 miliardi in termini di minori entrate. Se a questo aggiungiamo i 40 miliardi annui necessari per il fiscal compact, si delinea uno scenario grave e cupo. 6. C'e' il forte rischio che restino fuori i crediti vantati dalle medie, piccole e piccolissime imprese, e questa sarebbe un'autentica beffa.

7. Resta poi la tremenda stangata del binomio Imu-Tares, che colpira' le famiglie italiane come una vera e propria patrimoniale, e rischia di far saltare le tredicesime nel prossimo mese di dicembre.

''Quanto infine alle parole polemiche con cui Mario Monti ha aperto la conferenza stampa, esse lasciano il tempo che trovano. Gli italiani hanno sotto gli occhi il fallimento della sua stagione di tassatore, e lo hanno gia' giudicato con il voto'', conclude Capezzone. com-ceg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4