sabato 10 dicembre | 18:25
pubblicato il 25/mag/2012 14:50

P.A./ Bersani a Fornero: Non è il caso di accendere altre micce

"Ci sono norme in vigore, non possiamo ignorarle"

P.A./ Bersani a Fornero: Non è il caso di accendere altre micce

Roma, 25 mag. (askanews) - E' sbagliato cercare nuove polemiche sul tema del lavoro. Lo ha detto il segretario Pd Pier Luigi Bersani, a margine di una iniziativa pubblica, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano di commentare le parole pronunciate ieri dal ministro Elsa Fornero sui licenziamenti nella P.A.: "Non credo sia il caso di accelerare, nè di accendere altre micce. Aspettiamo la riforma della P.A, che è in corso di perfezionamento e di presentazione da parte di Patroni Griffi. Ci sono certamente degli avanzamenti sul piano dell'organizzazione. Dobbiamo però ricordare che anche nella pubblica amministrazione alcune norme sull'art. 18 sono già in vigore e non possiamo pensare che queste norme non esistano". "Dunque - ha aggiunto - non credo sia il caso di accendere altre micce, anche perché in questo momento abbiamo un sacco di problemi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina