martedì 06 dicembre | 04:47
pubblicato il 18/giu/2011 19:05

P4/ Anm fa quadrato: Gli attacchi del premier delegittimano i pm

Toghe difendono colleghi, intransigenti con chi devia. Caso a Csm

P4/ Anm fa quadrato: Gli attacchi del premier delegittimano i pm

Palermo, 18 giu. (askanews) - Un'inchiesta "basata sul nulla", aveva attaccato ieri il premier Silvio Berlusconi. E quel giudizio sulla vicenda della cosiddetta P4 è tornato ad infiammare lo scontro con le toghe che fanno quadrato attorno all'inchiesta dei colleghi napoletani Woodckock e Curcio. A Mondello, dove la corrente di maggioranza di Unicost è riunita per il suo congresso, c'era anche il procuratore aggiunto di Napoli Franco Curcio, che coordina l'inchiesta. Lui non ha parlato, com'è suo costume, hanno commentato i colleghi. Ma è il leader dell'Anm che è sceso in campo ancora una volta per difendere i pm dopo gli ultimi attacchi venuti dal presidente del Consiglio e da altri esponenti della maggioranza: "Assistiamo al solito metodo: ancora una volta si tenta di delegittimare i magistrati in indagini che possono in qualche modo investire la politica". "Lasciamo lavorare i magistrati", è l'invito che ha rivolto Luca Palamara, che ha ricordato: "La rilevanza penale dei fatti sarà valutata nelle sedi competenti". Ma in difesa del lavoro dei colleghi hanno fatto quadrato anche i vertici delle due principali correnti della magistratura. Le vicende sulla cosiddetta P4 impongono "oggi più che mai, massima intransigenza e rigore nel perseguire ogni comportamento deviante o opaco dei singoli magistrati", lo "impone la credibilità dell'azione della magistratura", ha messo nero su bianco in un documento la segreteria di Unicost, nelle cui file ha militato in passato proprio una delle persone coinvolte nell'inchiesta, il deputato Pdl e magistrato in aspettativa Alfonso Papa. "Vanno censurati - ha sottolineato ancora - ogni strumentalizzazione delle proprie funzioni ed ogni rapporto con centri di potere che esuli da finalità istituzionali. Chi quotidianamente è chiamato a svolgere il controllo di legalità nei confronti dei cittadini non può tollerare al suo interno comportamenti che non siano improntati a massima trasparenza ed onestà". Quel che però non si può tollerare, ha avvertito il leader di Unicost Marcello Matera, è il "costume ormai abituale" di attacchi ai pm che rischiano di "delegittimare" e "turbare la serenità" degli inquirenti. "Noi seguiamo e rispettiamo il lavoro dei pm. La magistratura deve poter svolgere liberamente il proprio lavoro, poi si giudicherà. Aspettiamo con serenità l'esito degli accertamenti". Per Magistratura democratica, la corrente di sinistra delle toghe, l'attacco del premier all'inchiesta dei pm napoletani sulla P4 è la vera anomalia del nostro sistema istituzionale": Il leader Piergiorgio Morosini ha tenuto a precisare che le vicende che stanno emergendo dall'inchiesta sono da verificare, ma "se dovessero essere confermate da elementi di prova, i magistrati fuori ruolo che hanno utilizzato i loro contatti nella magistratura per condizionare azioni penali e di autogoverno della magistratura dovrebbero essere almeno espulsi dall'Anm". Intanto venerdì le carte dell'inchiesta saranno esaminate dal comitato di presidenza del Csm. L'organo di vertice dell'organo di autogoverno delle toghe - guidato dal vice presidente Michele Vietti, e del quale fanno parte anche i vertici della Cassazione, il primo presidente Ernesto Lupo e il pg Vitaliano Esposito - dovrà decidere a chi trasmettere gli atti consegnati ieri a Palazzo dei Marescialli dal pm Henry John Woodckock Quasi certamente ad essere investita sarà la Prima Commissione, competente sui trasferimenti d'ufficio per incompatibilità dei magistrati. La commissione è presieduta dal laico del Pd, Guido Calvi, il quale già ieri aveva assicurato che il Csm si sarebbe occupato della vicenda.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari