mercoledì 22 febbraio | 17:10
pubblicato il 27/lug/2015 16:21

Orlando: in ddl intercettazioni nessuna volontà di colpire stampa

Si va verso una clausola di salvaguardia per giornalisti

Orlando: in ddl intercettazioni nessuna volontà di colpire stampa

Rho-Pero,(askanews) - "La rapidità con la quale si è ritenuto di dover riscrivere la norma dimostri che non c'era alcuna volontà da parte della maggioranza e dei gruppi della maggioranza, di colpire la stampa". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, commentando il provvedimento sulle intercettazioni e le polemiche degli ultimi giorni sul l'emendamento Pagano a margine di un incontro a Expo.

Orlando ha anche commentato la possibilità di una clausola di salvaguardia per i giornalisti: "Mi sembra che si stia andando in questa direzione, era quello che avevamo auspicato, cercando di spiegare meglio i caratteri delle attività fraudolente e quindi anche quali sono i soggetti titolati a esercitare un qualche modo quella funzione". "Quella ed un ritocco della pena possono dare una risposta compiuta a una polemica, forse eccessiva e che comunque merita attenzione" ha concluso il ministro Orlando.

Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe