sabato 25 febbraio | 12:41
pubblicato il 08/ago/2016 14:23

Opposizioni incalzano: Renzi indichi subito la data del referendum

M5s: stanchi di ladri democrazia. Sinistra: governo ci consulti

Opposizioni incalzano: Renzi indichi subito la data del referendum

Roma, 8 ago. (askanews) - Dopo il via libera della Cassazione al referendum sulla riforma costituzionali le opposizioni incalzano: ora il governo indichi subito la data del voto.

"Ora che la Corte di Cassazione - dicono i parlamentari M5s - si è pronunciata Renzi deve smetterla di prendere in giro i cittadini italiani e indicare immediatamente la data in cui si andrà a votare per il referendum costituzionale. Ogni altro vergognoso tentativo di rimandare il voto alle calende greche, oltre a quelli messi in atto fino ad ora, rappresenterebbe una grave violazione delle regole democratiche e una mancanza di rispetto nei confronti di tutti i cittadini italiani". "Siamo stanchi - attaccano ancora l'esponenti 5 stelle - dei soprusi della casta e dei ladri di democrazia che, con lo stravolgimento dei principi fondamentali sanciti dalla riforma costituzionale voluta dal trio Renzi-Boschi-Verdini e con i loro giochini di palazzo, cercano di erodere il cardine della sovranità popolare. L'esecutivo la smetta con questa condotta antidemocratica altrimenti porremo in essere tutte le iniziative democratiche a nostra disposizione affinché i cittadini possano esprimersi al più presto su un tema così delicato e importante come questo. Abbiamo compreso che Renzi, il quale prima affermava che il referendum si sarebbe svolto il 2 ottobre, vuole far votare gli italiani solo quando avrà in mano sondaggi positivi, ma si è superato ampiamente il limite ".

Stessa sollecitazione dal presidente dei deputati di Fi Renato Brunetta: "Ora governo Renzi indichi subito data voto. Stop scuse/trucchetti", ha scritto su Twitter.

Arturo Scotto, capogruppo dei deputati di Sinistra Italiana, chiede che siano consultate le opposizioni per decidere la data del referendum. "Sarei curioso di capire quando si celebrerà. Su questo terreno continuo a pensare che il governo non possa cantarsela e suonarsela da solo. Occorre - conclude - un gesto di responsabilità politica e consultare le opposizioni sulla data che non può essere manovrata a piacimento dell'esecutivo".

Il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, sempre in un tweet, ha scritto: "Vediamo se anche stavolta Renzi riesce a piazzare il voto nel bel mezzo di un ponte".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech