mercoledì 22 febbraio | 09:50
pubblicato il 28/mar/2011 21:30

Onu/ Napolitano incontra Ban:Maggiore rappresentanza per l'Italia

'No a una soluzione qualsiasi' per la crisi in Libia

Onu/ Napolitano incontra Ban:Maggiore rappresentanza per l'Italia

New York, 28 mar. (askanews) - "Grande apprezzamento per il costante impegno dell'Italia alle Nazioni Unite": così il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha riassunto la densa mattinata di impegni e colloqui alle Nazioni Unite, dal discorso in apertura della sessione odierna dell'Assemblea Generale all'incontro con il segretario generale Ban Ki-moon. La giornata ufficiale del capo dello stato a New York, seconda del viaggio che termina domani, si è chiusa con la visita alla sede della rappresentanza italiana all'Onu. Dove il presidente, riassumendo l'incontro avuto con Ban, ha ricordato appunto gli elogi del segretario generale per gli sforzi dell'Italia in ambito Onu. A Ban, ha spiegato Napolitano al personale della rappresentanza riunito, "mi sono permesso di dire che questo impegno deve essere riflesso in una maggiore rappresentanza italiana nel quadro di comando delle Nazioni Unite". Presentato dall'ambasciatore all'Onu Cesare Maria Ragaglini, il capo dello Stato ha ripreso quello che aveva detto di fronte all'assemblea generale sulla situazione in Libia, dove "siamo impegnati in una situazione molto impegnativa e molto delicata", pur con la piena legittimità internazionale derivante dalla risoluzione 1973 del Consiglio di sicurezza. Il presidente ha ribadito il no dell'Italia a "una soluzione qualsiasi che chiuda la vicenda"; piuttosto serve "una soluzione che risponda allo spirito del nostro tempo", cioè che rispetti i diritti umani e apra allo sviluppo democratico. Dopo aver lodato nel discorso all'assemblea la straegia "innovativa ed ampio raggio" dell'Unione Europea rispetto alle crisi mediteranee, Napolitano ha scelto l'ambiente più ristretto della rappresentanza italiana per precisare che si può fare meglio. "Non siamo soddisfatti dello stato della politica estera e di sicurezza comune" della Ue, ha detto il capo dello stato, "che è ancora troppo esitante".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%