venerdì 24 febbraio | 07:59
pubblicato il 17/mag/2012 15:26

Omofobia/ Sottosegretario Guerra: Riconoscere diritti per legge

Altrimenti di fatto si riconoscono le discriminazioni sessuali

Omofobia/ Sottosegretario Guerra: Riconoscere diritti per legge

Roma, 17 mag. (askanews) - Il "passaggio vero" per il contrasto all'omofobia è "il riconoscimento dei diritti fondamentali (degli omosessuali, ndr.) a livello di legislazione", secondo il sottosegretario del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali Cecilia Guerra. "Se la norma non riconosce i diritti essa legittima di fatto l'omofobia", ha spiegato Guerra, che ha concluso un convegno in occasione della Giornata internazionale contro l'omofobia, presso la sala del Mappamondo di palazzo Montecitorio, per la presentazione dell'indagine Istat redatta su incarico del dipartimento Pari opportunità e intitolato 'La popolazione omosessuale nella società italiana'. Il sottosegretario ha elogiato il valore della giornata contro l'omofobia, sottolineando però che "bisogna essere coerenti anche negli altri 364 giorni dell'anno".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech