domenica 19 febbraio | 15:14
pubblicato il 19/set/2013 12:00

Omofobia/ Primo via libera alla Camera, maggioranza divisa

228 i sì e 57 i no. Testo ora passa al Senato

Omofobia/ Primo via libera alla Camera, maggioranza divisa

Roma, 19 set. (askanews) - Primo via libera alla Camera alla legge contro l'omofobia. L'aula di Montecitorio ha approvato il provvedimento a scrutinio segreto: 228 i voti a favore (Pd, Sc e Psi), 57 quelli contrari (Lega, FdI e molti Pdl), 108 astensioni (Sel e M5S). I deputati 5 Stelle prima del voto sono stati protagonisti di una protesta in aula, baciandosi e alzando cartelli con su scritto 'Più diritti'. Sul testo che ora passa al Senato la maggioranza si è divisa, con il Pdl che si è opposto all'aggravante introdotta per i reati "fondati sull'omofobia o transfobia". La norma approvata stabilisce anche che "non costituiscono discriminazione, nè istigazione alla discriminazione, la libera espressione e manifestazione di convincimenti od opinioni riconducibili al pluralismo delle idee, purchè non istighino all'odio o alla violenza, nè le condotte conformi al diritto vigente".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia