sabato 25 febbraio | 22:24
pubblicato il 17/dic/2013 16:10

Omofobia: Lo Giudice (Pd), seconda emergenza dopo razzismo

Omofobia: Lo Giudice (Pd), seconda emergenza dopo razzismo

(ASCA) - Roma, 17 dic - ''L'omofobia e' seconda solo al razzismo come motivo di atti di discriminazione o di crimini d'odio in Italia. E' questo l'elemento principale che emerge dai dati forniti alla Commissione Giustizia del Senato, in occasione della discussione sul disegno di legge contro l'omofobia e la transfobia, dall'OSCAD, l'Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori istituito presso il Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno''. Lo rende noto Sergio Lo Giudice, senatore del Partito Democratico e componente della commissione Giustizia.

''Al 10 dicembre 2013, sono pervenute all'OSCAD 611 segnalazioni - spiega -: 253 riguardano atti discriminatori costituenti reato. Tra queste, il 57% e' motivato dalla razza/etnia, , il 27% dall'orientamento sessuale , l'11% dal credo religioso, il 2% da disabilita'. L'omofobia e la transfobia sono dunque il secondo fenomeno discriminatorio del paese subito dopo gli episodi di razzismo. Delle 83 segnalazioni riguardanti l'orientamento sessuale, il 42,17 % attiene a offese (ingiurie/diffamazioni), il 39,76 % riguarda aggressioni/lesioni, il 6,02 % istigazione alla violenza omofoba, il 4,82% danneggiamenti, il 4,82% casi di suicidio, il 2,41% minacce''. ''I dati forniti sono quelli relativi alle segnalazioni ricevute dato che come precisa lo stesso OSCAD, in assenza di una specifica norma antidiscriminatoria relativa all'orientamento sessuale una denuncia di reato presentata alle forze di polizia viene registrata come reato generico rendendo non misurabile da quel punto di vista il fenomeno dell'omofobia e della transfobia'' aggiunge Lo Giudice. ''Questo rende ancora piu' urgente l'approvazione di una legge che consentirebbe l'emersione di quei dati: solo cosi' sara' possibile pianificare una seria azione di contrasto alla discriminazione omofobica e transfobica sul piano sociale e culturale'' conclude il senatoe Pd.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech