sabato 10 dicembre | 08:14
pubblicato il 03/nov/2015 17:13

Ok unanime Camera a mozione che impegna a Carta diritti internet

Governo dovrà promuoverne varo in sede nazionale e internazionale

Ok unanime Camera a mozione che impegna a Carta diritti internet

Roma, 3 nov. (askanews) - La Camera ha approvato all'unanimità una mozione una mozione che promuove la Dichiarazione dei diritti in Internet, impegnando il governo "ad attivare ogni utile iniziativa per la promozione e l'adozione a livello nazionale, europeo e internazionale dei princìpi contenuti nella Dichiarazione adottata il 28 luglio 2015 dalla commissione per i diritti e i doveri in Internet istituita presso la Camera dei deputati" e "a promuovere un percorso che porti alla costituzione della comunità italiana per la governance della rete definendo compiti e obiettivi in una logica multistakeholde". Nella mozione, sottoscritta da gruppi parlamentari di maggioranza e di opposizione, Internet viene definito "strumento imprescindibile per promuovere la partecipazione individuale e collettiva ai processi democratici e l'eguaglianza sostanziale".

"Con questa Dichiarazione e con la mozione oggi approvata il Parlamento italiano - ha segnalato Montecitorio in una nota- vuole fornire un contributo concreto in sede nazionale e internazionale per la diffusione di una vera e propria Carta dei diritti delle persone nell'età digitale".

La Dichiarazione è stata approvata il 28 luglio 2015 da una Commissione di studio ad hoc promossa dalla Presidenza della Camera - composta da deputati attivi sui temi dell'innovazione tecnologica, studiosi ed esperti, operatori del settore e rappresentanti di associazioni - dopo una serie di audizioni e la prima consultazione pubblica della Camera, che ha visto la partecipazione attiva di oltre diecimila utenti con centinaia di commenti e proposte sulla piattaforma online camera.civi.ci. I diritti di cui parla la Dichiarazione sono quelli alla neutralità della rete, al libero accesso, alla riservatezza dei dati, all'abolizione di ogni divario digitale e all'educazione ad un uso consapevole di Internet.

La mozione viene approvata dall'aula alla vigilia dell'IGF (Internet Governance Forum), il vertice annuale mondiale sui temi di Internet che quest'anno si terrà in Brasile, a Joao Pessoa, dal prossimo 9 al 13 novembre, e dove la stessa Dichiarazione verrà presentata alla comunità internazionale. La Commissione di studio della Camera ha inoltre approvato una Dichiarazione congiunta con la Commissione dell'Assemblea nazionale francese in cui si afferma, a livello internazionale, il concetto di internet quale bene comune mondiale.Tutto il lavoro della commissione è a disposizione sul sito della Camera.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina