lunedì 23 gennaio | 10:04
pubblicato il 12/lug/2013 17:57

Ogm: De Petris (Sel), bene governo che ottempera volonta' Parlamento

Ogm: De Petris (Sel), bene governo che ottempera volonta' Parlamento

(ASCA) - Roma, 12 lug - ''Siamo soddisfatti dal decreto, firmato oggi dai ministri Di Girolamo, Lorenzin e Orlando, che vieta tassativamente la coltivazione di mais geneticamente modificato''. Lo afferma la senatrice Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto-Sel al Senato.

''Finalmente il governo si e' deciso a varare quella clausola di salvaguardia che gli agricoltori e le associazioni ambientaliste chiedevano da molto tempo, accogliendo cosi' la volonta' unanime di Camera e Senato'', prosegue De Petris, presentatrice di una delle mozioni che avevano poi raccolto il consenso unanime dell'aula del Senato.

''Questo decreto - conclude - e' fondamentale per garantire la salvaguardia del modello agricolo italiano, che uscirebbe devastato dall'introduzione degli ogm. Ora s'intervenga immediatamente per sequestrare e distruggere i l mais ogm gia' seminato in Friuli''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4