lunedì 16 gennaio | 16:24
pubblicato il 27/mar/2014 10:04

Obama: ''benvenuta leadership Italia nel Mediterraneo''

Obama: ''benvenuta leadership Italia nel Mediterraneo''

(ASCA) - Roma, 27 mar 2014 - Gli Stati Uniti continuano a ''vedere come benvenuta la leadership italiana nel Mediterraneo e oltre''. Lo afferma il presidente degli Stati Uniti Barack Obama in un'intervista al Corriere della Sera.

Obama, esaltando il ''ruolo essenziale'' che l'Italia svolge nel Mediterraneo, ricorda che Roma ''non solo contribuisce a un rilevante numero di iniziative di peacekeeping, ma guida anche la forza internazionale in Libano. E il primo ministro Renzi, scegliendo la Tunisia per il suo primo viaggio all'estero, ha mandato un importante messaggio circa l'impegno del suo Paese nella regione. Io ho detto ripetutamente - ricorda Obama - che la situazione del mondo e' migliore quando aumenta il numero dei Paesi che contribuiscono a garantire il mantenimento delle condizioni di pace e sicurezza a livello internazionale. Proprio per questo continuiamo a vedere come benvenuta la leadership dell'Italia nel Mediterraneo e oltre''.

Obama chiarisce che gli Stati Uniti non stanno pensando affatto di ridurre la loro presenza nel Mediterraneo. ''Anzi - assicura - il nostro coinvolgimento nel Mediterraneo sta crescendo, non si sta restringendo. Cosi' come - continua il presidente Usa - cresce la nostra partnership con l'Italia e gli altri alleati''.

Obama spiega poi che ''gli straordinari cambiamenti e le situazioni tumultuose del mondo arabo affondano le loro radici nel desiderio della gente comune di vivere con dignita' e prosperita', decidendo del suo futuro. Fin dall'inizio io ho avvertito che qui non ci sarebbe stata la possibilita' di percorrere un sentiero rettilineo. La guerra civile siriana e la morte di tanti innocenti, uomini donne e bambini - sottolinea - e' una enorme tragedia. Gli Stati Uniti si sono impegnati con molta energia nello sforzo diplomatico per cercare di porre fine ai combattimenti, promuovendo una transizione nella quale i diritti del popolo siriano vengano rispettati. L'Italia - rileva Obama - ha, poi, giocato un ruolo vitale nella campagna aerea lanciata tre anni fa per proteggere il popolo libico. E ora l'Italia e gli Stati Uniti stanno lavorando insieme per migliorare le capacita' di difesa del governo centrale di questo Paese, per addestrare le sue forze di scurezza e per migliorare i servizi di base che devono essere fomiti al popolo libico''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow