giovedì 23 febbraio | 17:59
pubblicato il 27/mar/2014 10:04

Obama: ''benvenuta leadership Italia nel Mediterraneo''

Obama: ''benvenuta leadership Italia nel Mediterraneo''

(ASCA) - Roma, 27 mar 2014 - Gli Stati Uniti continuano a ''vedere come benvenuta la leadership italiana nel Mediterraneo e oltre''. Lo afferma il presidente degli Stati Uniti Barack Obama in un'intervista al Corriere della Sera.

Obama, esaltando il ''ruolo essenziale'' che l'Italia svolge nel Mediterraneo, ricorda che Roma ''non solo contribuisce a un rilevante numero di iniziative di peacekeeping, ma guida anche la forza internazionale in Libano. E il primo ministro Renzi, scegliendo la Tunisia per il suo primo viaggio all'estero, ha mandato un importante messaggio circa l'impegno del suo Paese nella regione. Io ho detto ripetutamente - ricorda Obama - che la situazione del mondo e' migliore quando aumenta il numero dei Paesi che contribuiscono a garantire il mantenimento delle condizioni di pace e sicurezza a livello internazionale. Proprio per questo continuiamo a vedere come benvenuta la leadership dell'Italia nel Mediterraneo e oltre''.

Obama chiarisce che gli Stati Uniti non stanno pensando affatto di ridurre la loro presenza nel Mediterraneo. ''Anzi - assicura - il nostro coinvolgimento nel Mediterraneo sta crescendo, non si sta restringendo. Cosi' come - continua il presidente Usa - cresce la nostra partnership con l'Italia e gli altri alleati''.

Obama spiega poi che ''gli straordinari cambiamenti e le situazioni tumultuose del mondo arabo affondano le loro radici nel desiderio della gente comune di vivere con dignita' e prosperita', decidendo del suo futuro. Fin dall'inizio io ho avvertito che qui non ci sarebbe stata la possibilita' di percorrere un sentiero rettilineo. La guerra civile siriana e la morte di tanti innocenti, uomini donne e bambini - sottolinea - e' una enorme tragedia. Gli Stati Uniti si sono impegnati con molta energia nello sforzo diplomatico per cercare di porre fine ai combattimenti, promuovendo una transizione nella quale i diritti del popolo siriano vengano rispettati. L'Italia - rileva Obama - ha, poi, giocato un ruolo vitale nella campagna aerea lanciata tre anni fa per proteggere il popolo libico. E ora l'Italia e gli Stati Uniti stanno lavorando insieme per migliorare le capacita' di difesa del governo centrale di questo Paese, per addestrare le sue forze di scurezza e per migliorare i servizi di base che devono essere fomiti al popolo libico''.

fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Pd
Anche Orlando in corsa per le primarie Pd, domani l'annuncio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech