martedì 06 dicembre | 19:05
pubblicato il 28/nov/2013 17:37

Nuovo centrodestra: Fini, Alfano ha fatto parricidio e non e'...(1 upd)

(ASCA) - Roma, 28 nov - ''La differenza tra me e Alfano e' evidente. Io ero il leader di un partito, in Parlamento da dieci anni, autonomo da Forza Italia, lui e' stato il segretario particolare di Berlusconi. Silvio mi disse nel 2010: ''Puntero' su di lui, e' rispettoso, pensa, mi da' del lei''. Quello di Alfano assomiglia a un parricidio, con un travaglio personale che io non ho provato. La seconda differenza e' che io ho sfidato Berlusconi quando era all'apice del suo potere. Non ho mai pensato di essere il suo delfino''. Lo afferma l'ex presidente della Camera ed ex leader di An, Gianfranco Fini, in un'intervista a L'Espresso.

Fini rileva che ''chi pensa alla successione non conosce Berlusconi. Per lui e' un problema che non esiste, lo esorcizza con una frase, ''Quando sara', tra dieci anni, io sono prontissimo''. In cuor suo pero' e' un'ipotesi irrealizzabile. Quando sara', dice, e pensa: ma non sara'...

Si ritiene insostituibile - aggiunge Fini - e se sente qualcuno dei suoi dire il nome di Marina gongola. Un Renzi di centrodestra c'e', ma non lo vedo, spero che si mostri il prima possibile. Di certo non e' Alfano''.

Il berlusconismo, continua, ''non si puo' cambiare dall'interno. Alfano verifichera' ben presto che non si puo' essere diversamente berlusconiani. O si e' berlusconiani o non lo si e'. Essere distinti e distanti, come diceva Francesco Cossiga, e' un'illusione''. Berlusconi, continua Fini, ''e' totalizzante: o si e' con lui o contro di lui. Ha una visione manichea, i buoni (lui), i cattivi (gli altri).

In vent'anni e' passato da federatore del centrodestra ad accentratore. Una sindrome da bunker, lui insieme a fedelissimi, per usare un aggettivo carino, iper-motivati, un cerchio sempre piu' stretto che ora ha perso Formigoni, Cicchitto, Sacconi, Giovanardi, esponenti della Prima Repubblica. Chi conosce un altro modo di fare politica, la democrazia - conclude Fini - con Berlusconi o se ne va o viene cacciato''.

red-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: verso una legge sull'enoturismo
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni