lunedì 23 gennaio | 22:42
pubblicato il 28/nov/2013 17:37

Nuovo centrodestra: Fini, Alfano ha fatto parricidio e non e'...(1 upd)

(ASCA) - Roma, 28 nov - ''La differenza tra me e Alfano e' evidente. Io ero il leader di un partito, in Parlamento da dieci anni, autonomo da Forza Italia, lui e' stato il segretario particolare di Berlusconi. Silvio mi disse nel 2010: ''Puntero' su di lui, e' rispettoso, pensa, mi da' del lei''. Quello di Alfano assomiglia a un parricidio, con un travaglio personale che io non ho provato. La seconda differenza e' che io ho sfidato Berlusconi quando era all'apice del suo potere. Non ho mai pensato di essere il suo delfino''. Lo afferma l'ex presidente della Camera ed ex leader di An, Gianfranco Fini, in un'intervista a L'Espresso.

Fini rileva che ''chi pensa alla successione non conosce Berlusconi. Per lui e' un problema che non esiste, lo esorcizza con una frase, ''Quando sara', tra dieci anni, io sono prontissimo''. In cuor suo pero' e' un'ipotesi irrealizzabile. Quando sara', dice, e pensa: ma non sara'...

Si ritiene insostituibile - aggiunge Fini - e se sente qualcuno dei suoi dire il nome di Marina gongola. Un Renzi di centrodestra c'e', ma non lo vedo, spero che si mostri il prima possibile. Di certo non e' Alfano''.

Il berlusconismo, continua, ''non si puo' cambiare dall'interno. Alfano verifichera' ben presto che non si puo' essere diversamente berlusconiani. O si e' berlusconiani o non lo si e'. Essere distinti e distanti, come diceva Francesco Cossiga, e' un'illusione''. Berlusconi, continua Fini, ''e' totalizzante: o si e' con lui o contro di lui. Ha una visione manichea, i buoni (lui), i cattivi (gli altri).

In vent'anni e' passato da federatore del centrodestra ad accentratore. Una sindrome da bunker, lui insieme a fedelissimi, per usare un aggettivo carino, iper-motivati, un cerchio sempre piu' stretto che ora ha perso Formigoni, Cicchitto, Sacconi, Giovanardi, esponenti della Prima Repubblica. Chi conosce un altro modo di fare politica, la democrazia - conclude Fini - con Berlusconi o se ne va o viene cacciato''.

red-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4