domenica 26 febbraio | 10:06
pubblicato il 20/nov/2013 17:01

Nuovo centrodestra: Bondi, Schifani dice l'opposto della realta'

(ASCA) - Roma, 20 nov - ''Capisco che Schifani debba giustificare in qualche modo la sua decisione di lasciare il presidente Berlusconi dopo essere stato indicato dallo stesso presidente Berlusconi al seggio piu' alto del Senato. Non e' lecito per accreditare pubblicamente una versione dei fatti non veritiera anzi opposta alla realta'''. Lo afferma in una nota il senatore di Forza Italia, Sandro Bondi.

''Non e' assolutamente vero ad esempio - aggiunge Bondi - che Schifani fosse pronto a prendere la parola il 2 ottobre a nome del Pdl, anzi e' vero il contrario, cioe' che Schifani all'ultimo momento utile ha manifestato la sua decisione di non fare alcuna dichiarazione di voto contro la fiducia, ponendo il presidente Berlusconi di fronte a un'altra novita', oltre quella della raccolta firme''.

''Anche la sua opposizione al governo delle larghe intese e' una convinzione - conclude Bondi - che fa parte dei ricordi piuttosto appannati di Schifani''.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech