sabato 25 febbraio | 12:30
pubblicato il 02/mag/2013 13:33

Nucleare: Realacci (Pd), futuro energia e' nelle rinnovabili

(ASCA) - Roma, 2 mag - ''Nessuna demonizzazione sul nucleare, quello sull'energia atomica e' un dibattito vecchio e superato non solo perche' gli italiani con il referendum del 2011 hanno deciso di fermare la follia del ritorno al nucleare, ma anche perche' il nucleare e' un pessimo affare.

Se Enel fosse oggi impegnata nella costruzione di nuove centrali atomiche nel Paese, correrebbe il rischio di essere una ''bad company'. Anche nelle scelte sulla politica energetica bisogna guardare al futuro e non al passato.

L'Italia non ha bisogno di centrali di grande potenza, ne' dell'energia nucleare. Mentre il risparmio e l'efficienza energetica, le fonti rinnovabili, l'innovazione, la ricerca e la conoscenza continuano ad essere la via maestra che si deve percorrere per rendere il nostro Paese piu' competitivo''.

Cosi' Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, sulle dichiarazioni del ministro dello Sviluppo Economico Zanonato. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech