domenica 19 febbraio | 17:50
pubblicato il 01/giu/2011 05:10

Nucleare/ Attesa per oggi decisione Cassazione sul referendum

Nodo da valutare è se testo decreto omnibus lo 'superi' o meno

Nucleare/ Attesa per oggi decisione Cassazione sul referendum

Roma, 1 giu. (askanews) - Questa mattina l'ufficio centrale elettorale presso la corte di Cassazione si riunirà per decidere se annullare o meno il referendum sul nucleare dopo il decreto legge del governo, il cosiddetto 'decreto omnibus', nel quale è contenuta la 'moratoria' sul ritorno all'atomo. Il decreto, firmato dal capo dello Stato, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale sul numero 122 del 27 maggio. Ai giudici della Cassazione, quindi, spetta il compito di verificare se, a questo punto, il quesito referendario sia ancora valido dopo le modifiche che il governo ha effettuato alla legge sulla quale il si chiede al popolo di esprimersi, ossia se il testo licenziato dal Parlamento renda di fatto superato il quesito referendario o no. Il nodo centrale, che spetterà alla Suprema Corte valutare, è se l'emendamento del Governo cancelli completamente il programma di ritorno al nucleare o se, come temono i sostenitori del referendum, semplicemente lo rimandi a tempi migliori. E, se il referendum venisse annullato, si realizzerebbero le peggiori paure di chi teme che, nei prossimi anni, passato il clamore e l'onda emotiva per quanto accaduto a Fukushima, si torni 'a coppe' su un programma di sviluppo dell'energia nucleare, come in pratica già confermato dal Governo: i comitati per il referendum parlano apertamente di una 'moratoria-truffa' e chiedono che il referendum del 12 e 13 giugno, dove il popolo è chiamato ad esprimersi sull'acqua e sul legittimo impedimento, sia anche "una splendida occasione di democrazia" in cui si prendano le distanze, per sempre, dal nucleare. Detto questo, se anche la Cassazione decidesse che il referendum è valido, è probabile che la data slitti rispetto a quella del 12-13 giugno a causa di problemi tecnici, come ad esempio la necessità di ristampare tutte le schede elettorali già preparate. Intanto, per il prossimo fine settimana del 4 e 5 giugno, il comitato 'Vota sì per fermare il nucleare' ha indetto una maratona antinucleare in tutta Italia di 40 ore, 'notte bianca' compresa: "In attesa del pronunciamento della Corte di Cassazione sul tentativo truffaldino del Governo di far cancellare il referendum ma non il nucleare - spiegano - noi continuiamo con la mobilitazione diffusa nei territori, sugli autobus, in giro con bici e bandiere, catene umane e tutto ciò che siamo riusciti a inventarci per far aprire qualche crepa nel muro di silenzio che hanno alzato sul 12 e 13 giugno" .

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia