domenica 04 dicembre | 01:47
pubblicato il 15/apr/2014 12:14

Nomine: Zaia, con i maschi ad resta tutto come prima

(ASCA) - Venezia, 15 feb 2014 - ''Le nomine all'Eni, all'Enel e alle Poste? Sara' tutto come prima, perche' gli ad sono maschi''. Cosi' Luca Zaia, presidente del Veneto. ''Ben vengano le nomine di donne all'interno delle societa'. Ma se si vuole fare sul serio bisognava andare fino in fondo: le donne sono nominate in qualita' di presidenti, terranno i rapporti istituzionali, le relazioni, ma non sono operative.

I veri operativi sono gli amministratori delegati mentre ci sono donne, fra i nominati - penso ad Emma Marcegaglia - che potrebbero tranquillamente fare gli ad'', ha aggiunto Zaia.

Ai giornalisti il governatore ha poi aggiunto che non si tratta ''assolutamente delle veline, come qualcuno sostiene'', ma di ''donne in gamba''. ''E' vero piuttosto che il Governo utilizza queste nomine cercando di far credere ai cittadini che la musica sta cambiando. Il fatto e' che gli ad sono maschi e', quindi, sara' tutto come prima''.

fdm/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari