lunedì 05 dicembre | 13:42
pubblicato il 20/lug/2013 14:28

No Tav: Centrella (Ugl), rispondere con durezza, a rischio credibilita'

(ASCA) - Roma, 20 lug - ''E' una brutta storia che dura da troppo tempo: o si riesce a trovare una soluzione definitiva o l'Italia dara' prova di essere un Paese insicuro e incapace di onorare impegni e decisioni''. E' questo il commento del segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, sugli scontri avvenuti stanotte in Val di Susa. Per Centrella ''l'Italia non puo' consentire a gruppi eversivi, che hanno obiettivi probabilmente molto diversi da quelli che dichiarano, di organizzare guerriglie per impedire la realizzazione di una infrastruttura strategica, tenendo in ostaggio un territorio intero e gli operai del cantiere, impegnando un ingente numero di donne e di uomini delle Forze di Polizia a difendere una giusta causa e lo Stato di diritto''. ''I disordini in Val di Susa - conclude Centrella - vanno ben al di la' di una semplice questione di ordine pubblico e di conseguenza meritano risposte diverse, piu' efficaci e piu' dure''.

com-fch/uda

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari