venerdì 24 febbraio | 10:02
pubblicato il 05/giu/2014 12:53

Ncd: Schifani, non possiamo restare con Renzi fino 2018. Dialogo con Fi

Ncd: Schifani, non possiamo restare con Renzi fino 2018. Dialogo con Fi

(ASCA) - Roma, 5 giu 2014 - ''Con Renzi si deve andare a un governo di programma, disancorato dalla durata della legislatura e basato su alcuni punti chiari, che possono essere affrontati anche parallelamente''. Lo afferma in una intervista al Corriere della sera l'ex presidente del Senato ed esponente del Pdl, Renato Schifani, oggi senatore del Nuovo centrodestra.

E spiega: ''Non si puo' immaginare di prolungare ancora per quattro anni l'alleanza con ''i nostri avversari tradizionali'', pena la possibilita' di arrivare a una ''crisi dell'esperienza Ncd come partito nato per rappresentare le istanze del centrodestra e dei moderati''. Allo stesso tempo, aggiunge, ''e' arrivato il momento di coltivare insieme a Fi scelte e obiettivi, di parlarsi, di passare dagli attacchi e le offese al confronto. Ma nella chiarezza: Fi deve cambire passo''. E' questo il quadro che Schifani tratteggia il Nuovocentrodestra, che all'indomani delle elezioni per l'europarlamento si sta confrontando con l'esito molto deludente del voto.

Per quanto riguarda Forza Italia, con cui Schifani ricorda che l'Ncd ha sempre avuto ''un unicum sentire'', l'ex presidente del Senato, pone fin da subito dei paletti: ''Non potremmo pensare ad un'alleanza se non si accettassero le primarie di coalizione a tutti i livelli, non solo a quello nazionale''. Per contro Schifani offre sostegno alla proposta Fi di elezione diretta del Capo dello Stato. I punti del programma di governo da condividere con Renzi invece - continua Schifani - possono riguardare ''le riforme istituzionali, la semplificazione amministrativa, la riforma della giustizia (con giusto processo, segreto istruttorio, stop all'abuso della carcerazione preventiva), la dismissione del patrimonio pubblico attraverso una societa' veicolo che possa emettere obbligazioni fruttufere liberamente acquistabili o obbligatorie per gli italiani che abbiano un reddito alto''.

red-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech