giovedì 23 febbraio | 15:18
pubblicato il 02/mag/2015 17:16

Napolitano visita Padiglione Italia e firma la Carta di Milano

La padrona di casa Diana Bracco: ci ha fatto una bella dedica

Napolitano visita Padiglione Italia e firma la Carta di Milano

Milano (askanews) - "Ho dato una mano", così il Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano ha risposto a chi gli chiedeva del suo contributo alla riuscita di Expo dopo la visita a Padiglione Italia. Accolto dalla padrona di casa Diana Bracco, Napolitano ha firmato la Carta di Milano. "Ha firmato la Carta di Milano - ha detto la presidente di Expo Spa - e ci ha fatto una bellissima dedica sul librone delle firme".

I visitatori del secondo giorno di apertura di Expo hanno fatto la fila per visitare la mostra del Padiglione italiano e hanno potuto guardare da vicino l'architettura del Palazzo, con le sue trame che ricordano tanto le foreste quanto le migliori visioni dell'architettura contemporanea.

E alla fine, grazie a un gruppo di musicanti ungheresi, c'è anche il tempo per fare festa a passo di danza.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Grana Padano, nuovo marchio indica provenienza latte su confezioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech