venerdì 09 dicembre | 01:52
pubblicato il 22/set/2014 19:59

Napolitano sprona: politiche coraggiose e no corporativismi

Il Presidente incoraggia a innovare e difende Ue: basta sbraitare Di Francesco Del Vecchio di Francesco Del Vecchio Roma, 22 set. (askanews) - Il presidente dell Repubblica Giorgio Napolitano coglie l'occasione dell'apertura dell'anno scolastico al Quirinale per toccare - sia pure senza espliciti riferimenti - uno dei temi che piu' stanno agitando in queste ore i mondi politico e sindacale: il lavoro. Il capo dello Stato non ha mai fatto accenno diretto all'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori (oggetto di accese discussioni) o a particolari necessita' di riforma del mondo del lavoro. Ma sembra esserci sicuramente un accenno a tutto cio' quando, in un passaggio del suo discorso - parlando di come uscire dalla crisi che attraversano sia l'Italia che l'Europa tutta - ha sostenuto che il nostro paese e il Vecchio Continente "possano uscire dalla crisi solo insieme, con politiche nuove e coraggiose per la crescita e l'occupazione, dirette soprattutto e piu' efficacemente ai giovani". Ecco, dal Colle e' arrivata chiara la sollecitazione ad adottare nuove politiche in un momento in cui il Paese invece sembra avvitarsi su se' stesso e sui suoi "conservatorismi".

Il presidente della Repubblica non parla di riforme specifiche ma l'invito che viene fatto cade nei giorni della violenta polemica sul mantenimento o meno dell'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori (quello che prevede il reintegro del lavoratore licenziato per giusta causa). "Dobbiamo rinnovarci, metterci al passo con i tempi e con le sfide della competizione mondiale - ha detto Napolitano - e specialmente in Italia dobbiamo rinnovare decisamente le nostre istituzioni, le nostre strutture sociali, i nostri comportamenti collettivi: in questo Paese che amiamo, non possiamo piu' restare prigionieri di conservatorismi, corporativismi e ingiustizie".

Insomma, ha detto chiaramente Napolitano, il nostro Paese deve rinnovarsi e questo rinnovamento deve attraversare le istituzioni e i nostri comportamenti".

Fdv/Bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni