martedì 06 dicembre | 15:53
pubblicato il 22/apr/2013 17:22

Napolitano: se cozzero' dinanzi sordita' ne trarro' conseguenze

Napolitano: se cozzero' dinanzi sordita' ne trarro' conseguenze

(ASCA) - Roma, 22 apr - ''Se mi trovero' di nuovo dinanzi a sordita' come quelle contro cui ho cozzato nel passato, non esitero' a trarne le conseguenze dinanzi al paese''. E' questo il monito del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ed uno dei passaggi cruciali del discorso di insediamento. Napolitano ha voluto ''essere franco''. In particolare ha ricordato ''tutti i possibili sforzi di persuasione'' in merito alla realizzazione delle riforme, in particoalre quelle della legge elettorale e della seconda parte della Costituzione, tutti ''vanificati - ha detto - dalla sordita' di forze politiche che pure mi hanno ora chiamato ad assumere un ulteriore carico di responsabilita' per far uscire le istituzioni da uno stallo fatale''. Da qui la sua determinazione a non accettare piu' situazioni del genere. njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni