sabato 10 dicembre | 00:35
pubblicato il 06/lug/2012 05:10

Napolitano: Riforme ponderate, Pdl insiste su presidenzialismo

Tra quelle essenziali c'è l. elettorale ma trattativa in stallo

Napolitano: Riforme ponderate, Pdl insiste su presidenzialismo

Roma, 6 lug. (askanews) - Giorgio Napolitano è favorevole all'ipotesi di un'Assemblea costituente ma ribadisce di non essere disponibile a prolungare il suo mandato. Il Presidente della Repubblica in un lungo colloquio con il fondatore di Repubblica Eugenio Scalfari è voluto tornare sull'argomento per fugare ogni dubbio. E' invece sul tema delle riforme che il Capo dello Stato ha espresso nuovamente l'invito a "ponderare gli equilibri tra istituzioni e poteri" rilevando che, a differenza di quanto si possa pensare, il Presidente della Repubblica in Italia è forse "il capo di Stato europeo dotato di maggiori prerogative" perchè pur essendo la nostra una repubblica parlamentare "la Costituzione gli attribuisce poteri in vario modo precisi e incisivi". Intanto il Pdl insiste sulla necessità di una riforma presidenziale e incisiva della Costituzione anche nella prima parte. "Non mi pronuncio nel merito di progetti volti a cambiare l'architettura costituzionale, ma occorre in ogni caso una visione ponderata dei nuovi equilibri da stabilire tra le istituzioni e tra i poteri, una visione ponderata alla luce di fondamentali principi e garanzie - ha detto Napolitano -. E' stata appena presentata la proposta della elezione di un'Assemblea costituente, e dopo trent'anni di tentativi abortiti di riforma costituzionale non si può negare che questo approccio abbia una sua motivazione". Il progetto trova consensi nel Pdl ma anche quello del Presidente della Camera Gianfranco Fini: "Condivido l'idea di una costituente, soprattutto perché temo che anche questa legislatura registri un nulla di fatto sulle riforme istituzionali". Il timore di arrivare troppo tardi ha spinto anche Walter Veltroni per il Pd ad avvertire che "una sede costituente" potrebbe servire a colmare il ritardo della politica per esempio sulla riduzione del numero dei parlamentari che era stata promessa ai cittadini. C'è poi l'urgenza di riformare il sistema di voto: "Non si riporti il paese a votare con il sistema incivile del porcellum - avverte l'esponente del Pd - il tempo sta scadendo e chi ritarda se ne assume la responsabilità". Sono queste le "riforme essenziali" e nell'interesse generale che Napolitano aveva sollecitato alle forze politiche solo pochi giorni fa, il 28 giugno. In quel monito il Capo dello Stato invitava a non addentrarsi a fine legislatura su modifiche troppo radicali della Carta e a concentrarsi sulla nuova legge elettorale. "Auspico vivamente che si giunga ad una conclusione positiva sul già concordato progetto di più circoscritte modifiche costituzionali - aveva detto il Presidente -, e che ad esso si congiunga un accordo, da portare all'approvazione del Parlamento, su quella nuova legge elettorale la cui necessità è stata riconosciuta dal più ampio arco di forze parlamentari da me consultate all'inizio dell'anno". Ieri pomeriggio è salito al Colle Angelino Alfano. Con il segretario del Pdl Napolitano ha parlato proprio di riforme istituzionali ed elettorali, dopo la presa di posizione del Pdl che la settimana scorsa al Senato ha votato per una riforma che di fatto ha rotto l'intesa raggiunta da ABC sulla bozza Vizzini e rinsaldato l'asse con la Lega. Ma reduce dall'incontro al Quirinale il segretario del Pdl ha ribadito che la priorità è il presidenzialismo. "C'è già oggi la possibilità di una stagione costituente, con la possibilità di approvare il Presidenzialismo", ha spiegato dicendosi comunque "speranzoso" sulla riforma della legge elettorale che garantisca "la scelta da parte dei cittadini dei propri parlamentari e il mantenimento della scelta di chi va a palazzo Chigi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina