domenica 26 febbraio | 02:31
pubblicato il 06/lug/2014 15:52

Napolitano ricorda la Grande Guerra: no a nazionalismi aggressivi

Il Presidente: senza lavoro per giovani l'Italia è finita

Napolitano ricorda la Grande Guerra: no a nazionalismi aggressivi

Monfalcone (askanews) - La Grande guerra, la pace e il lavoro. Di questo ha parlato a Monfalcone il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in Friuli per inaugurare una mostra sul primo conflitto mondiale."E' di lì - ha detto il Capo dello Stato - che viene la necessità di sradicare i nazionalismi aggressivi e bellicisti, dando vita a un progetto e a un concreto processo di integrazione e unità dell'Europa".Napolitano, poi, a margine delle cerimonie ufficiali, ha parlato anche di lavoro e di disoccupazione giovanile: "Se non trovano lavoro i giovani - ha detto il Presidente ad alcuni cittadini di Monfalcone - l'Italia è finita". Un ulteriore avvertimento a mantenere alta l'attenzione sulla situazione economica, che nel nostro Paese rimane fragile ed esposta a rischi.

Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech