lunedì 05 dicembre | 09:34
pubblicato il 12/mar/2013 12:00

Napolitano: Rammarico manifestazione Pdl,appello a responsabilità

Non ricevuto richieste improprie, ma serve cambio clima

Napolitano: Rammarico manifestazione Pdl,appello a responsabilità

Roma, 12 mar. (askanews) - "Rammarico" per il "riaccendersi di tensioni" e per la manifestazione "senza precedenti" che il Pdl ha tenuto ieri davanti al palazzo di giustizia di Milano, ma anche un appello alla responsabilità e per un "immediato cambio di clima". E' quanto sottolinea in una nota il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, al termine dell'incontro di questa mattina con la delegazione del Pdl, guidata da Angelino Alfano. Un colloquio durante il quale - sottolineano dal Colle - non è stata avanzata nessuna "richiesta impropria". "Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano - si legge nel comunicato - ha ricevuto al palazzo del Quirinale, su loro richiesta come preannunciato alle ore 11, il segretario, on. Angelino Alfano, e i presidenti uscenti dei gruppi parlamentari del Pdl, Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gasparri. Essi gli hanno rappresentato preoccupazioni di carattere politico-istituzionale per recenti sviluppi delle vicende giudiziarie riguardanti il leader del loro partito e capo della loro coalizione. I rappresentanti del Pdl hanno altresì espresso piena consapevolezza della natura delle responsabilità e delle prerogative del Capo dello Stato che non può interferire nell'esercizio del potere giudiziario, e quindi non gli hanno rivolto alcuna richiesta di impropri interventi in materia". "Il presidente della Repubblica ha espresso il suo vivo rammarico - si legge ancora - per il riaccendersi di tensioni e contrapposizioni tra politica e giustizia. Rammarico, in particolare, per quanto è accaduto ieri ed è sfociato in una manifestazione politica senza precedenti all'interno del palazzo di giustizia di Milano". "Il Capo dello Stato, nel fare appello a un comune e generale senso di responsabilità perché non appaia messa in questione né la libertà di espressione di ogni dissenso né l'autonomia e l'indipendenza della magistratura, ha auspicato - sottolinea il Colle - un immediato cambiamento del clima venutosi a creare; e si è riservato di sviluppare più ampiamente in un prossimo intervento le sue valutazioni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari