domenica 22 gennaio | 15:39
pubblicato il 03/dic/2013 17:37

Napolitano pungola la Ue sulla crescita, Rehn contro l'Italia

Il Capo dello Stato: ora serve puntare sulla crescita

Napolitano pungola la Ue sulla crescita, Rehn contro l'Italia

Milano (askanews) - L'Italia chiede all'Europa di spingere di più sulla crescita. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha infatti invocato un cambio di rotta a Bruxelles."A livello europeo si impone una correzione di rotta e un impegno nuovo per promuovere crescita e occupazione".Il Capo dello Stato ha parlato al termine di un incontro con il presidente croato Ivo Josipovic, e ha ribadito lo sforzo fatto dal nostro Paese per risanare i conti.Ma il commissario Ue all'Economia Olli Rehn poco prima non aveva esitato a bacchettare l'Italia, parlando di una Finanziaria da correggere per il mancato rispetto degli obiettivi sul debito. Rehn ha anche invitato a insistere su spending review e privatizzazioni e poi è tornato ad accusare il nostro Paese, insieme alla Francia, di essere "chiaramente indietro sulla competitività".

Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4