lunedì 23 gennaio | 20:14
pubblicato il 18/gen/2014 12:00

Napolitano precisa:"mai messo segreto su rivelazioni Schiavone"

Il Colle: "Fuorviante e infondanto attribuire a lui decisione"

Napolitano precisa:"mai messo segreto su rivelazioni Schiavone"

Roma, 18 gen. (askanews) - E' "fuorviante e privo di fondamento" attribuire a Giorgio Napolitano, quando era ministro degli Interni, la decisione di segretare le rivelazioni sui danni della camorra nella Terra dei fuochi. Lo ha messo nero su bianco il Quirinale sottolineando in una nota che "Giorgio Napolitano, mentre era ministro dell'Interno, non ha imposto ne' poteva imporre alcun segreto su alcun documento con dichiarazioni del collaboratore di giustizia Carmine Schiavone". "E' fuorviante e privo di qualsiasi fondamento - ha affermato il Quirinale- ascrivere a responsabilità dell'allora titolare del Viminale eventuali vincoli di segretezza su atti che all'epoca costituivano parte integrante di indagini giudiziarie in corso".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4