domenica 04 dicembre | 09:55
pubblicato il 18/gen/2014 12:00

Napolitano precisa:"mai messo segreto su rivelazioni Schiavone"

Il Colle: "Fuorviante e infondanto attribuire a lui decisione"

Napolitano precisa:"mai messo segreto su rivelazioni Schiavone"

Roma, 18 gen. (askanews) - E' "fuorviante e privo di fondamento" attribuire a Giorgio Napolitano, quando era ministro degli Interni, la decisione di segretare le rivelazioni sui danni della camorra nella Terra dei fuochi. Lo ha messo nero su bianco il Quirinale sottolineando in una nota che "Giorgio Napolitano, mentre era ministro dell'Interno, non ha imposto ne' poteva imporre alcun segreto su alcun documento con dichiarazioni del collaboratore di giustizia Carmine Schiavone". "E' fuorviante e privo di qualsiasi fondamento - ha affermato il Quirinale- ascrivere a responsabilità dell'allora titolare del Viminale eventuali vincoli di segretezza su atti che all'epoca costituivano parte integrante di indagini giudiziarie in corso".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari