venerdì 20 gennaio | 11:41
pubblicato il 30/gen/2014 14:23

Napolitano: M5S, ecco le ragioni dell'impeachment

(ASCA) - Roma, 30 gen 2014 - Napolitano e' reo di ''abuso di potere di grazia e commutazione di pena'', per aver ''commutato la pena comminata al direttore Sallusti'' in sanzione amministrativa, senza che questi si sia neppure ''minimamente pentito'' del suo comportamento, per non parlare del caso Obu Omar. Si e' poi ''reso responsabile di ingerenze nei confronti della magistratura e della procura di Palermo'' fino a giungere alla conseguenza della ''distruzione di quattro intercettazioni telefoniche su uno dei passaggi piu' bui della nostra storia politica, quella della trattativa tra Stato e mafia''. Ancora, Napolitano ha ''coperto atti e comportamenti di altri rappresentanti delle istituzioni, come Nicola Mancino'' e per ben finire, ''si e' sottratto alla testimonianza davanti alla Corte di Assise di Palermo''.

Inoltre il Capo dello Stato dovra' rispondere delle violazioni al suo mandato anche sotto il profilo di garante dei diritti dei cittadini, avendo ignorato i diritti di ben 9 milioni di essi, gli elettori del Movimento 5 stelle, all'opposizione. ''Non e' un caso che da quando ci siamo noi i vertici di maggioranza si stanno tenendo al Quirinale e ieri la presidente Boldrini ha messo la tagliola mentre si discuteva un decreto palesemente incostituzionale, un fatto che non ha precedenti''.

Vertono su questi cardini le motivazioni che hanno portato questa mattina il Movimento 5 stelle a depositare l'atto di messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, secondo quanto spiegano i parlamentari grillini nel corso di una conferenza stampa.

''Se qualcuno vuole ancora dubitare che Napolitano sia sceso in campo, passando dal ruolo di arbitro a parte in causa con la fascia di capitano, faccia pure, ma noi lo abbiamo provato sulla nostra pelle'' chiarisce il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio.

''Piu' che di grazia si tratta di indulgenze da sovrano assoluto, al di sopra di tutto e di tutti - incalza l'ex capogruppo al Senato, Paola Taverna -. Bentornati ai tempi di Luigi XIV!''. E' sempre lei a ricordare il caso Sallusti. E a chi le chiede se il fatto di stigmatizzare la grazia al direttore potesse voler aprire la porticina ad una visione non contraria al carcere per i giornalisti, puntualizza: ''E' un altro discorso, si parlava di grazia sotto il profilo dei particolari motivi umanitari cui questa fa riferimento. Se sia giusto o no il carcere se ne parlera' in altre sedi, qui viene violato il concetto di utilizzare un potere non a fini umanitari ma di altro genere''. Lo stesso genere, aggiunge, che ha portato finora il Senato a non esaminare la ''procedura di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri'' che il Movimento ha piu' volte sollecitato. Crimi ricorda quindi che ''abbiamo piu' volte espresso la necessita' di revisione del reato di diffamazione e stiamo lavorando in commissione Giustizia alla sua depenalizzazione.

L'utilizzo della grazia nel caso Sallusti fu invece per spingere a legiferare il Parlamento, quindi la cosa e' aggravata anche dalla volontaria ingerenza nell'attivita' legislativa del Capo dello Stato''. Poi aggiunge un ulteriore motivo per l'impeachment, quello dell'eccessivo utilizzo della decretazione d'urgenza anche per fattispecie che non la ammetterebbero.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale