domenica 26 febbraio | 20:29
pubblicato il 22/mar/2012 10:40

Napolitano: l'articolo 18 è una parte, non il tutto

"Su certi temi occorre trovare convergenze politiche"

Napolitano: l'articolo 18 è una parte, non il tutto

Vernazza (La Spezia) - (askanews) "La riforma del mercato del lavoro "non puo' essere identificata con la sola modifica dell'articolo 18: per poter dare un giudizio bisogna vedere il quadro di insieme". Lo ha affermato Giorgio Napolitano, parlando a Vernazza. Il Presidente della Repubblica in occasione della visita alle zone devastate dall'alluvione ha voluto lanciare un messaggio alle forze politiche. "Ci sono questioni su cui occorre trovare delle convergenze e andare avanti fino a che non trovano soluzioni ai problemi nell'interesse generale".Poi il Capo dello stato ha indicato la strada per uscire dalla crisi. "La riduzione selettiva della spesa pubblica è la strada maestra, perchè se si taglia alla cieca non si va da nessuna parte e si producono disastri di ogni genere"."Non è vero che non esistono priorità, sarebbe la negazione della politica. Abbiamo risorse limitate - ha aggiunto il Capo dello Stato -, dobbiamo capirlo tutti. Non possiamo scaricare questa montagna di debito pubblico sui giovani. E' un dovere istituzionale e morale abbattere il debito pubblico".

Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech