martedì 28 febbraio | 13:48
pubblicato il 21/nov/2012 21:27

Napolitano-Hollande, avanti insieme per crescita e difesa euro

Da Italia e Francia nuovo impulso al progetto europeo

Napolitano-Hollande, avanti insieme per crescita e difesa euro

Parigi, 21 nov. (askanews) - Nel giorno in cui al vertice dell'eurogruppo la Germania frena sugli aiuti alla Grecia, posizione parzialmente corretta da una apertura della Merkel, Italia e Francia consolidano un nuovo asse all'insegna della richiesta di politiche per la crescita in Europa e della difesa dell'euro. L'occasione è data dalla visita del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, una visita di Stato particolarmente significativa; da 22 anni infatti un Capo di Stato italiano non veniva ricevuto in forma ufficiale dal suo omologo francese, (allora era stato Cossiga a incontrare Mitterand). Dopo il colloquio all'Eliseo la sintonia tra i due è evidente: Occorre "favorire in tempi rapidi la ripresa economica e l'occupazione per rispondere alle ansie dei lavoratori e dei cittadini", dice Napolitano. Mentre Francois Hollande in vista del prossimo Consiglio europeo fa sapere che Italia e Francia "lavoreranno insieme per trovare un compromesso e sulla base del principio che si deve perseguire la crescita e la solidarietà in un contesto di controllo della spesa". Entrambi poi avvertono che dalla scelta dell'euro non si torna indietro. L'euro è una "conquista intangibile per tutte le istituzioni dell'Europa che sono decise a salvaguardarlo", ha detto il Capo dello Stato. Una convinzione profonda anche per i tedeschi, ha aggiunto Hollande. Ecco perché Italia e Francia si impegneranno insieme per raggiungere un accordo sugli aiuti alla Grecia, perché "se non troviamo i mezzi per la Grecia - ha avvertito l'inquilino dell'Eliseo - sarà pericoloso per tutta la zona euro. "C'è stato un periodo in cui si discuteva della permanenza della Grecia nell'euro - ha ricordato Napolitano - ma poi un punto fermo è stato preso dal presidente della Bce Mario Draghi sul fatto che la Grecia è nell'euro" e recenti "prese di posizione tedesche hanno ribadito questa posizione comune". "All'Italia e alla Francia tocca dare un nuovo decisivo impulso al superamento di una così complessa fase di crisi", ha ripetuto in serata Napolitano al pranzo di Stato offerto dal suo ospite all'Eliseo. "E' quel che oggi occorre nell'interesse comune europeo, pur senza sottovalutare il valore storico e la persistente importanza dell'intesa tra Francia e Germania".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Pd
Orlando: non si può ridurre scissione Pd a manovra di D'Alema
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech