venerdì 24 febbraio | 13:29
pubblicato il 08/mag/2014 12:00

Napolitano: guai ad alimentare diffidenza verso forze ordine

E' un dovere per istituzioni, politica e informazione reagire

Napolitano: guai ad alimentare diffidenza verso forze ordine

Roma, 8 mag. (askanews) - "Guai ad alimentare - e c'è chi tende a farlo - un clima di diffidenza nei confronti delle forze di polizia, e specificamente della Polizia di Stato, specie viste nel momento del loro impiego in servizio di ordine pubblico". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, incontrando una rappresentanza degli allievi degli Istituti di formazione della Polizia di Stato, in occasione del 162esimo anniversario della costituzione della Polizia. "Alimentare questa diffidenza, se non avversione, è veramente un danno molto grave che si reca alla vita democratica del paese - ha ammonito il capo dello Stato -, che si reca al nostro edificio istituzionale, ed è dovere del governo, delle istituzioni, delle forze politiche, dell'informazione scritta e televisiva reagire a questi atteggiamenti che comunque serpeggiano". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech