venerdì 09 dicembre | 22:20
pubblicato il 31/dic/2011 05:10

Napolitano e il discorso 2011: Sacrifici ma Italia ce la può fare

Discorso all'indomani della "gelata" del WSJ

Napolitano e il discorso 2011: Sacrifici ma Italia ce la può fare

Roma, 31 dic. (askanews) - Lo sforzo deve essere collettivo, i sacrifici se li devono aspettare tutti, ma ci sono le condizioni per venire fuori dalla crisi economica che affossa l'economia del paese e dell'intera eurozona. Sarà un messaggio di speranza quello che Giorgio Napolitano pronuncerà stasera nel consueto discorso di fine anno agli italiani. Speranza, nonostante la grave cornice economica che rischia di mandare l'Italia in recessione. Ottimismo, perchè, come il capo dello Stato ha avuto modo di precisare già nelle ultime settimane, il paese adesso è avviato sui binari giusti per uscire dalle secche: con il governo Monti è stata riconquistata quella "sostenibilità internazionale" che invece con l'esecutivo Berlusconi era "giunta a un punto limite", ha ricordato il presidente della Repubblica già nel discorso del 20 dicembre scorso alle alte cariche dello Stato ricevute al Quirinale. Quello di stasera è evidentemente il discorso più impegnativo per Giorgio Napolitano da quando è stato eletto al Colle, nel 2006. E giunge all'indomani della 'gelata' di Capodanno arrivata dall'estero. Testata americana: il Wall Street Journal di Rupert Murdoch. Pezzo scritto a sei mani dai corrispondenti di Berlino, Bruxelles, Roma che ha provocato reazioni per l'intera giornata. Secondo il Wsj che in una telefonata di una "fredda sera di ottobre" la Cancelliera tedesca, Angela Merkel, avrebbe chiesto al presidente della Repubblica italiana la sostituzione di Silvio Berlusconi con un altro premier per evitare il tracollo della zona euro. Il Colle ha diffuso una nota per smentire che nella telefonata del 20 ottobre scorso la Merkel si sia fatta portavoce di una simile ingerenza nella politica interna italiana. Poi Steffen Seibert, il portavoce del governo tedesco che a fine ottobre apprezzò la difesa dell'euro da parte di Napolitano, ha sottoscritto la smentita del Colle sulla telefonata della Merkel. "Il presidente Napolitano ha descritto correttamente la conversazione telefonica sulla quale il Cancelliere Merkel non ha nulla da aggiungere", ha scritto Seibert su Twitter.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina