venerdì 24 febbraio | 18:29
pubblicato il 30/ott/2014 21:31

Napolitano disegna identikit,Renzi cerca ancora ministro Esteri

Presidente suggerisce figura esperta, premier vuole una donna

Napolitano disegna identikit,Renzi cerca ancora ministro Esteri

Roma, 30 ott. (askanews) - E' ancora tutta da definire la partita per il successore di Federica Mogherini alla guida de ministero degli Esteri. Il "primo scambio di opinioni" - per usare la formula del Colle - tra Giorgio Napolitano e Matteo Renzi non ha infatti ancora portato ad un nome. Ma solo a quella che fonti parlamentari del Pd leggono come una bocciatura di Lia Quartapelle, giovane deputata Pd che il premier avrebbe proposto questa mattina al Quirinale. L'identikit tratteggiato dal Colle, infatti, sarebbe quello di una persona esperta, già a conoscenza dei principali dossier, con la caratura necessaria per affrontare uno dei periodi più complessi dal punto di vista geopolitico degli ultimi decenni. Un identikit che sembra per l'appunto escludere la 32enne neo deputata, ma che cozza anche con i criteri sulla base del quale il premier vorrebbe partire.

Ovvero innanzitutto la questione di genere. Renzi avrebbe come primo criterio quello di salvaguardare la parità di genere all'interno della sua squadra. La Farnesina tocca quindi ad una donna, da scegliere tra la tecnica Elisabetta Belloni, la politica più esperta Marina Sereni e la novità Quartapelle. Ma a questo ragionamento, Napolitano avrebbe opposto il suo: si parta dalla difficoltà del momento geopolitico, si ragioni sulla complessità delle questioni che il nuovo ministro degli Esteri si troverà ad affrontare, e si individui una persona in grado di rispondere immediatamente alle sfide sul tappeto, contando anche su un già riconosciuto profilo internazionale.

Un profilo che in molti accostano a Lapo Pistelli, attuale viceministro, che però 'sconta' appunto il problema di genere. Tuttavia, dal Colle si fa sapere che Napolitano non appoggia alcun candidato in particolare, stante che la proposta spetta al premier. Un ulteriore ragionamento potrebbe essere stato fatto già stasera: dal Quirinale e da Palazzo Chigi non confermano nè smentiscono, ma è possibile che Renzi sia tornato questa sera al Colle per un colloquio informale col presidente Napolitano. Del resto, entro la mezzanotte del 31 ottobre Mogherini - che oggi si è dimessa da deputata - dovrà lasciare anche la Farnesina, per assumere - come si sa ormai da mesi - la carica di Alto Rappresentante della Ue.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech