martedì 17 gennaio | 14:42
pubblicato il 04/feb/2014 12:00

Napolitano: da Italia sforzi e sacrifici, miglioramento è netto

"Ma ricadute gravi in termini di recessione"

Napolitano: da Italia sforzi e sacrifici, miglioramento è netto

Strasburgo, 4 feb. (askanews) - L'austerità come "risposta prevalente alla crisi del debito sovrano", che ha "privilegiato drastiche misure di riequilibrio a tappe forzate" di bilancio, deve lasciare il posto a "una svolta capace di condurre al rilancio della crescita", nell'Eurozona e in particolare in Italia. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, durante il suo discorso davanti alla plenaria dell'Europarlamento, oggi a Strasburgo. "L'Italia, in particolare ha compiuto in questi anni rilevanti sforzi e sacrifici, essendo bersaglio di forti pressioni sui mercati finanziari", ha osservato Napolitano, sottolineando che nei paesi dell'Eurozona di cui la crisi ne aveva "messo in questione la sostenibilità finanziaria", non si poteva "sfuggire alla necessità di definire e rendere vincolante una disciplina di bilancio rimasta gravemente carente dopo l'introduzione dell'euro". E in Italia, "nemmeno il netto miglioramento raggiunto nel 2013 può spingerci a desistere dall'impegno di progressiva sostanziale riduzione del debito". Ma, ha sottolineato Napolitano, "le conseguenze dei severi interventi di stabilizzazione adottati dall'Ue hanno avuto ricadute di innegabile gravità in termini di recessione, di caduta del prodotto lordo e della domanda interna, specialmente nei paesi chiamati ai maggiori sacrifici", e questo "nonostante le scelte coraggiose compiute dalla Bce per contrastare la speculazione". "La svolta che oggi si auspica", pur senza ripiegare su situazioni di deficit di debito eccessive, "deve però riflettere la consapevolezza di un circolo vizioso ormai insorto tra politiche restrittive di finanza pubblica e arretramento delle economie europee, giunte oggi al bivio tra primi segni di ripresa e rischi, se non di deflazione, di sostanziale stagnazione". Per questo, ha sottolineato il presidente, "rompere questo circolo vizioso è ormai essenziale".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Conti pubblici
Di Maio: Renzi ha indebitato l'Italia, noi paghiamo il conto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Spazio, quando Cernan disse: un sognatore tornerà sulla Luna
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa