martedì 17 gennaio | 10:57
pubblicato il 30/gen/2014 14:41

Napolitano: D'Alia, messa in stato d'accusa atto risibile

Napolitano: D'Alia, messa in stato d'accusa atto risibile

(ASCA) - Roma, 30 gen 2014 - ''La messa in stato d'accusa del presidente Napolitano da parte del Movimento 5 Stelle e' un atto semplicemente risibile. Un condensato di congetture e propaganda che denota un rispetto pari a zero delle istituzioni democratiche e della Costituzione, confermato peraltro dalla gazzarra squadrista che sta andando in scena nelle aule parlamentari. I grillini trovino un modo piu' serio e dignitoso per rappresentare i tanti cittadini che hanno dato loro fiducia''. Lo afferma il ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione ed esponente dell'Udc, Gianpiero D'Alia.

com-brm/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate