venerdì 24 febbraio | 19:32
pubblicato il 04/feb/2014 14:09

Napolitano contestato dalla Lega all'Europarlamento: "No euro"

Salvini e Borghezio protestano durante discorso del presidente

Napolitano contestato dalla Lega all'Europarlamento: "No euro"

Strasburgo (askanews) - Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stato contestato al Parlamento europeo di Strasburgo dalla delegazione della Lega Nord, nella quale spiccava la presenza del segretario federale del Carroccio, Matteo Salvini. I leghisti hanno esposto cartelli contro l'euro, proprio mentre Napolitano nel suo discorso ufficiale, denunciava il rischio di posizioni "distruttive" contro la moneta unica e contro l'idea stessa dell'Europa.Tra i più accalorati l'eurodeputato Mario Borghezio, che indossava un vistoso foulard verde Padania. La contestazione è durata alcuni minuti, ed è stata accolta anche con fischi e urla di disapprovazione dal resto dell'emiciclo europeo. Poco dopo il Presidente della Repubblica ha completato il proprio intervento al fianco del presidente dell'Assemblea, Martin Schulz.

Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech