mercoledì 18 gennaio | 21:17
pubblicato il 12/lug/2014 12:00

Napolitano: conseguenze imprevedibili da invasione Gaza

"Peres e Abu Mazen in grave difficoltà"

Napolitano: conseguenze imprevedibili da invasione Gaza

Roma, 12 lug. (askanews) - L'invasione della Striscia di Gaza "costituirebbe una escalation dalle conseguenze imprevedibili". E' quanto afferma il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che in una lunga intervista al direttore de La Stampa, non nasconde l'allarme per "l'aggravamento della situazione internazionale". "Oggi c'è il rischio che si incrocino l'attacco fondamentalista in Iraq, le ricadute già pesantissime in tutta l'area del perdurante conflitto in Siria, in termini di fenomeni dilaganti di esodo di rifugiati nei Paesi vicini, con ciò che ora sta accadendo tra Israele e Hamas a Gaza e di cui già possono cogliersi riflessi pericolosi anche in Libano", prosegue nella sua analisi Napolitano, che ricorda come nell'incontro tra Shimon Peres e Abu Mazen, invitati dal Papa nei giardini vaticani, si era riaccesa una speranza di pace per quanto riguarda il conflitto israeliano-palestinese. "Purtroppo vedo che entrambi oggi sono in grave difficoltà", aggiunge. Peres, "quest'uomo, che ha sempre tenacemente e pubblicamente creduto sia nella necessità sia nella possibilità della pace e nella prospettiva di due Stati pacificamente coesistenti, oggi lancia un estremo appello affinché cessi immediatamente il lancio di missili sul territorio di Israele, paventando altrimenti la fatale conseguenza di una occupazione della Striscia di Gaza da parte dell'esercito israeliano. Dopo il già durissimo sacrificio di vite palestinesi in conseguenza dei massicci bombardamenti su Gaza, l'invasione della Striscia costituirebbe una escalation dalle conseguenze imprevedibili". Abu Mazen, dal canto suo, osserva Napolitano, "ha creduto sinceramente nella possibilita di coinvolgere Hamas in una ricerca di dialogo e di negoziato con Israele, non può che considerare una provocazione anche contro l'Autorità nazionale palestinese il rapimento e l'uccisione dei tre giovani israeliani prima e l'offensiva dei missili su Israele poi. Ora vede gravemente limitate le sue possibilità di iniziativa per il ristabilimento di un minimo di pacifica normalità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Scuola
Mattarella: scuole hanno ruolo fondamentale anche all'estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina