giovedì 08 dicembre | 15:43
pubblicato il 08/ott/2013 12:00

Napolitano: carceri tema scottante, agire in tempi stretti

Esperienza messaggi formali a Parlamento non felice

Napolitano: carceri tema scottante, agire in tempi stretti

Roma, 8 ott. (askanews) - "Se mi sono risolto a ricorrere ora" alla facoltà prevista dalla Costituzione di inviare un messaggio alle Camere "è per porre a voi con la massima determinazione una questione scottante da affrontare in tempi stretti" ossia "la questione carceraria". E' quanto dice il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, nel messaggio inviato a Camera e Senato. "Nel corso del mandato conferitomi con l'elezione a presidente il 10 maggio 2006 e conclusosi con la rielezione il 20 aprile 2013, ho colto - sottolinea - numerose occasioni per rivolgermi direttamente al Parlamento al fine di richiamarne l'attenzione su questioni generali relative allo stato del paese e delle istituzioni repubblicane, al profilo storico e ideale della nazione. Ricordo, soprattutto, i discorsi dinanzi alle Camere riunite per il 60 anniversario della Costituzione e per il 150 anniversario dell'Unità d'Italia. E potrei citare anche altre occasioni, meno solenni, in cui mi sono rivolto al Parlamento. Non l'ho fatto, però, ricorrendo alla forma del messaggio di cui la Costituzione attribuisce la facoltà al Presidente". "E ciò si spiega - prosegue il capo dello Stato - con la considerazione, già da tempo presente in dottrina, della non felice esperienza di formali 'messaggi' inviati al Parlamento dal Presidente della Repubblica senza che ad essi seguissero, testimoniandone l'efficacia, dibattiti e iniziative, anche legislative, di adeguato e incisivo impegno". "Se mi sono risolto a ricorrere ora alla facoltà di cui al secondo comma dell'articolo 87 della Carta, è per porre a voi con la massima determinazione e concretezza una questione scottante, da affrontare in tempi stretti nei suoi termini specifici e nella sua più complessiva valenza. Parlo - spiega Napolitano - della drammatica questione carceraria e parto dal fatto di eccezionale rilievo costituito dal pronunciamento della Corte europea dei diritti dell'uomo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni