domenica 04 dicembre | 10:02
pubblicato il 04/mar/2011 09:08

Napoli, il Comune non si scioglie più: irregolarità in dimissioni

Prefettura rivela vizi nelle firme dei consiglieri

Napoli, il Comune non si scioglie più: irregolarità in dimissioni

Colpo di scena a Napoli: un vizio di forma nelle dimissioni di un consigliere mantiene in vita la giunta Iervolino. Il prefetto Andrea De Martino ha infatti riscontrato delle irregolarità nella documentazione del consigliere dell'Udc, Fabio Benincasa, cosa che ha fatto venir meno il numero dei 31 consiglieri dimissionari necessario per lo scioglimento della giunta. Il prefetto ha inoltre riscontrato anomalie anche nelle lettere di dimissione di altri esponenti del parlamentino napoletano, tutti elementi che nella tarda serata del tre marzo hanno indotto la Prefettura partenopea a non decretare la caduta del sindaco. Ironico il commento della Iervolino che appresa la notizia ha detto: "Non sanno nemmeno dimettersi".

Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari