domenica 26 febbraio | 06:55
pubblicato il 04/mar/2011 09:08

Napoli, il Comune non si scioglie più: irregolarità in dimissioni

Prefettura rivela vizi nelle firme dei consiglieri

Napoli, il Comune non si scioglie più: irregolarità in dimissioni

Colpo di scena a Napoli: un vizio di forma nelle dimissioni di un consigliere mantiene in vita la giunta Iervolino. Il prefetto Andrea De Martino ha infatti riscontrato delle irregolarità nella documentazione del consigliere dell'Udc, Fabio Benincasa, cosa che ha fatto venir meno il numero dei 31 consiglieri dimissionari necessario per lo scioglimento della giunta. Il prefetto ha inoltre riscontrato anomalie anche nelle lettere di dimissione di altri esponenti del parlamentino napoletano, tutti elementi che nella tarda serata del tre marzo hanno indotto la Prefettura partenopea a non decretare la caduta del sindaco. Ironico il commento della Iervolino che appresa la notizia ha detto: "Non sanno nemmeno dimettersi".

Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech