martedì 28 febbraio | 03:25
pubblicato il 03/giu/2011 14:29

Napoli/ De Magistris incontra dipendenti Palazzo San Giacomo

Si lavora a nuova giunta, tra sette giorni operativi su rifiuti

Napoli/ De Magistris incontra dipendenti Palazzo San Giacomo

Napoli, 3 giu. (askanews) - "Primo contatto" con i dipendenti e i funzionari del Comune di Napoli per il neo sindaco partenopeo, Luigi de Magistris. Dopo il veloce saluto dello scorso mercoledì 1, quando c'è stato il passaggio di consegne con il suo predecessore Rosa Russo Iervolino, il nuovo primo cittadino partenopeo ha varcato il portone di Palazzo San Giacomo poco prima delle nove e ha voluto visitare ogni piano del suo nuovo luogo di lavoro. Accompagnato dal direttore generale del Comune, Vincenzo Mossetti, de Magistris, così come annunciato nei giorni scorsi, ha voluto conoscere tutti gli inquilini del Palazzo che si affaccia su piazza Municipio che saranno i suoi nuovi collaboratori. La mattinata è poi proseguita con la partecipazione al tradizionale 'Mak P 100' organizzato dalla scuola militare della Nunziatella che si è svolto al Maschio Angioino. Conversando con i giornalisti ha ribadito che sta lavorando "senza soluzione di continuità" per la formazione della nuova giunta che sarà pronta il prossimo lunedì 13. Proseguono, infatti, le consultazioni e sui media locali è già toto-assessori: si va da nomi eccellenti di professori universitari a firme del giornalismo a esponenti del mondo delle associazioni. De Magistris ha poi rassicurato i napoletani che la prima delibera sarà sui rifiuti, un tema "sul quale siamo già al lavoro - ha detto - Credo che tra sette-otto giorni saremo in grado di lavorare a pieno regime". L'occasione di parlare con i giornalisti è stata anche utile per ricordare ai partenopei di andare a votare per i referendum i prossimi 12 e 13 giugno. "Si può andare anche al mare o in montagna - ha dichiarato - ma prima tutti a votare". I sì da scegliere, per il sindaco, sono quattro: per l'acqua pubblica, per confermare il no al nucleare e per il legittimo impedimento perché "tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, anche se sei il presidente del Consiglio". Nel tardo pomeriggio, alle 18, de Magistris incontrerà i candidati e gli eletti al consiglio comunale e alle dieci Municipalità presso il complesso di Santa Maria la Nova.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech