mercoledì 07 dicembre | 11:40
pubblicato il 13/giu/2011 05:13

Napoli/ Cresce l'attesa su composizione giunta de Magistris

In serata la presentazione della squadra di governo, 4 le donne

Napoli/ Cresce l'attesa su composizione giunta de Magistris

Napoli, 13 giu. (askanews) - A Napoli cresce l'attesa per la presentazione della giunta guidata dal neo sindaco Luigi de Magistris. Una suspance che terminerà soltanto questo pomeriggio quando il nuovo primo cittadino partenopeo, ufficializzerà la sua squadra di governo. Intanto sono giorni che su giornali, televisioni locali, tra la gente comune e tra gli addetti ai lavori, c'è un vero e proprio toto nomi, nessuno dei quali mai confermato direttamente dal sindaco. De Magistris, infatti, ha preferito evitare commenti limitandosi a ribadire che la giunta sarà composta da persone "coraggiose, competenti e con la schiena dritta". Nessuna conferma, infatti, e nessuna smentita neppure sul nome di Giuseppe Narducci, il pm di Calciopoli e dell'inchiesta su presunti legami tra la camorra e il coordinatore campano del Pdl, Nicola Cosentino. A lui dovrebbe andare la delega alla Sicurezza nonostante il polverone e le polemiche suscitate dal Csm e dall'Anm. Altri nomi dati per certi sono quelli di Tommaso Sodano, ex presidente della commissione Ambiente al Senato durante il Governo Prodi e attualmente consigliere provinciale della Federazione della Sinistra. A lui dovrebbero essere assegnate le deleghe di Ambiente e Igiene. A Riccardo Realfonzo, docente universitario e, in passato, componente della giunta guidata da Rosa Russo Iervolino, dovrebbe spettare il Bilancio. Ad Alberto Lucarelli, docente universitario e giurista impegnato da anni nella battaglia contro la privatizzazione dell'acqua, andrebbero i Beni comuni. Luigi De Falco, segretario campano di Italia Nostra, architetto e urbanista l'incarico all'Urbanistica. Bernardino Tuccillo, ex assessore provinciale ed ex sindaco anticamorra di Melito, dovrebbe avere la delega al Patrimonio. Sergio D'Angelo, che con la Gesco coordina molte delle cooperative del terzo settore, guiderebbe le Politiche sociali mentre a Marco Esposito, giornalista economico e responsabile Idv per il Mezzogiorno, la delega allo Sviluppo. Quattro dei dodici assessori dovrebbero essere donne: Anna Donati, ex parlamentare dei Verdi, romagnola, esperta sui temi della mobilità sostenibile dovrebbe essere assessore ai Trasporti; a Giuseppina Tommasielli, medico, andrebbe l'incarico delle Politiche giovanili; ad Antonella Di Nocera, presidente Arcimovie, la delega alla Cultura. Infine ad Annamaria Palmieri, professoressa, spetterebbe l'Educazione. Tra queste donne dovrebbe, infine, celarsi il nuovo vicesindaco.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Governo
Bersani: Renzi vuole voto? Non si vince sulle macerie del Paese
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni