mercoledì 22 febbraio | 17:28
pubblicato il 21/mar/2012 12:21

Musy/ Casini: Fermare ogni violenza, è momento della coesione

"Troppo presto per parlare di matrici dell'agguato"

Musy/ Casini: Fermare ogni violenza, è momento della coesione

Roma, 21 mar. (askanews) - Pier Ferdinando Casini chiede di "fermare sul nascere ogni tipo di violenza", perchè "questo è il momento della coesione nazionale": "possono esserci diversità di opinioni o di visioni politiche, ma in alcun modo può essere tollerata alcuna forma di violenza". Il riferimento è all'agguato subito questa mattina dal consigliere comunale centrista torinese Alberto Musy, anche se per il leader dell'Udc, che sta partendo per Torino in visita all'ex candidato sindaco terzopolista, sottolinea che "è presto per trarre qualunque conclusione" sulla matrice dell'attentato. Eppure, il riferimento alla politica aleggia nell'aria, perchè "Musy è un professore universitario, un professionista, un avvocato di grande livello e una persona impegnata in politica qualificata e seria". L'auspicio espresso da Casini, quindi, è quello per cui "il clima sociale nel Paese non si deteriori".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe