lunedì 27 febbraio | 20:34
pubblicato il 19/giu/2014 15:48

Muos: Di Biagio (Pi),odg unitario rimette al centro dignita' istituzioni

Muos: Di Biagio (Pi),odg unitario rimette al centro dignita' istituzioni

(ASCA) - Roma, 19 giu 2014 - ''La mozione approvata oggi in aula rappresenta il punto di approdo di un percorso di condivisione, analisi ed approfondimento su una tematica delicata in riferimento alla quale non e' mancata speculazione politica e confusione mediatica''. Lo dichiara Aldo Di Biagio, relatore dell'affare Muos presso la commissione Ambiente in Senato intervenendo in aula nell'ambito della discussione sulla mozione unitaria. ''Oggi con questa mozione unitaria abbiamo voluto dare uno sguardo lucido e neutrale, al netto di derive ideologiche, sulla gestione dei sistema satellitari di Niscemi - spiega - perche' vogliamo e possiamo ridare dignita' allo Stato, responsabilita' alle istituzioni e certezze ai cittadini.

Rimettendo al centro l'interesse collettivo e la sicurezza sociale senza pero deprimere la credibilita' istituzionale del nostro Paese''. com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech