lunedì 27 febbraio | 13:14
pubblicato il 16/feb/2013 17:57

Mps: Grillo, Napolitano doveva sbattere pugni ma ha invocato privacy

(ASCA) - Torino, 16 feb - ''Un vero presidente della Repubblica avrebbe battuto i pugni sul tavolo e avrebbe detto fuori i nomi prima delle elezioni. Lui invece ha accarezzato la scrivania e ha invocato la privacy''. E' quanto afferma Beppe Grillo, durante un comizio a Piazza Castello, a Torino, a proposito dell'atteggiamento tenuto da Giorgio Napolitano nei confronti della vicenda Mps.

Una presa di posizione, quella del leader del Movimento 5 Stella, accompagnata dai fischi nei confronti del Capo dello Stato da parte del pubblico presente. eg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech