venerdì 24 febbraio | 11:44
pubblicato il 23/gen/2013 18:56

Mps: Gasparri, imbarazzo Bersani e silenzio Monti parlano chiaro

(ASCA) - Roma, 23 gen - ''Dai tempi di 'Abbiamo una banca' ad oggi, l'attuale stato maggiore del Pd deve dare numerose spiegazioni sui suoi rapporti con le banche e con il Monte dei Paschi di Siena in particolare. Bersani nega, ma l'intreccio fra i sindaci della citta' di Siena degli ultimi venti anni, il Mps e gli uomini di partito e' sotto gli occhi di tutti. Ancor meno apprezzabile poi e' l'atteggiamento di Monti che non ha speso alcuna parola sullo scandalo dell'acquisto dei titoli derivati tossici da parte della banca senese''. Lo afferma il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri. ''Se non ci fossero stati i cosiddetti Monti bond, il Mps non avrebbe avuto i 3,9 miliardi di euro in aiuti di Stato utilizzati per cercare di nascondere e arginare i devastanti danni di un investimento sbagliato. In tutta questa vicenda capiamo qualcosa in piu' sul rapporto tra il Pd e Monti.

L'imbarazzo di Bersani ed il silenzio di Monti parlano chiaro'', conclude Gasparri. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech