lunedì 05 dicembre | 04:19
pubblicato il 23/gen/2013 18:56

Mps: Gasparri, imbarazzo Bersani e silenzio Monti parlano chiaro

(ASCA) - Roma, 23 gen - ''Dai tempi di 'Abbiamo una banca' ad oggi, l'attuale stato maggiore del Pd deve dare numerose spiegazioni sui suoi rapporti con le banche e con il Monte dei Paschi di Siena in particolare. Bersani nega, ma l'intreccio fra i sindaci della citta' di Siena degli ultimi venti anni, il Mps e gli uomini di partito e' sotto gli occhi di tutti. Ancor meno apprezzabile poi e' l'atteggiamento di Monti che non ha speso alcuna parola sullo scandalo dell'acquisto dei titoli derivati tossici da parte della banca senese''. Lo afferma il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri. ''Se non ci fossero stati i cosiddetti Monti bond, il Mps non avrebbe avuto i 3,9 miliardi di euro in aiuti di Stato utilizzati per cercare di nascondere e arginare i devastanti danni di un investimento sbagliato. In tutta questa vicenda capiamo qualcosa in piu' sul rapporto tra il Pd e Monti.

L'imbarazzo di Bersani ed il silenzio di Monti parlano chiaro'', conclude Gasparri. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari