venerdì 20 gennaio | 05:13
pubblicato il 24/gen/2013 18:34

Mps: De Luca (Pli), e' la crisi di un sistema illiberale

(ASCA) - Roma, 24 gen - ''Quella del Monte dei Paschi di Siena e' una crisi di sistema, della politica clientelare e illiberale, di un sistema di potere, che raccoglie consenso e voti a Siena e provincia attraverso le erogazioni della Fondazione Monte Paschi, che a sua volta controlla la banca''. E' quanto afferma Stefano De Luca, segretario del PLI-Liberali per l'Italia, il partito erede di Croce, De Nicola ed Einaudi e di tutta una tradizione, ''purtroppo - osserva - minoritaria nel nostro Paese, in cui prevale un mix di cattosocialismo e conservatorismo''.

''Ora Siena - prosegue De Luca - e' la punta di diamante di questo sistema di intreccio tra partito, in questo caso il PD, che controlla il Comune e la Provincia, che designano i loro uomini nella Fondazione, a sua volta guidata da un uomo di Chiesa. Al di la' degli errori che oggi vengono attribuiti all'ex presidente della Fondazione prima e del Monte Paschi poi, Giuseppe Mussari, un giovane avvocato proveniente dal partito e quasi del tutto inesperto di cose di banca, resta il fatto che la Fondazione Monte Paschi ha concentrato da sempre le proprie erogazioni su Siena e provincia, non facendo mancare fondi alle corse ciclistiche cosi' come all'ospedale. E' l'esempio piu' spiccato - sottolinea - dei guasti che puo' produrre lo stretto l'intreccio tra Fondazioni, banche e potere politico, per creare consenso nella popolazione, la quale poi premia il PD con percentuali da partito unico''.

''Sara' un caso - si chiede - che il Monte Paschi si sia mezzo rovinato nell'acquisire dal Santander e dai Botin, in odore di opus Dei, l'Antonveneta, ad un prezzo quasi doppio rispetto al suo valore, che Mps sia stato in prima linea nel tentativo di acquisizione della BNL, al tempo che Fassino poteva chiedere a Consorte 'abbiamo una banca?'. L'unico rimedio - conclude De Luca - e' che le idee liberali restino a contrastare ogni forma di incucio, di minaccia alla libera concorrenza, al merito''. red/mar/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale