domenica 22 gennaio | 07:11
pubblicato il 09/feb/2013 11:56

Mps: Cicchitto, non si possono cambiare le carte in tavola

Mps: Cicchitto, non si possono cambiare le carte in tavola

(ASCA) - Roma, 9 feb - ''Per cio'che riguarda il Monte dei Paschi di Siena non si possono cambiare le carte in tavola.

Tutta la sua vicenda e' intrecciata con quella del PCI e dei suoi eredi. Basta andare a rileggersi i giornali di qualche anno fa. In sostituzione di Piccinni, considerato ad un certo punto inaffidabile, fu nominato Mussari che non era un banchiere, ma un militante politico. Sulla sua elezione fu d'accordo il quadrilatero di ferro, che poi si e'diviso, costituito da Luigi Berlinguer, Massimo D'Alema, Franco Bassanini e Giuliano Amato, oltre a Ceccuzzi allora segretario locale del partito''.

Lo dice Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati Pdl, che aggiunge: ''Prima dell'Antonveneta andrebbero esaminate con attenzione due acquisizioni: quella della Banca Agricola Mantovana e quella della Banca del Salento, banca privata di una famiglia pugliese,piena di titoli tossici e stranamente acquisita per 2500miliardi di vecchie lire insieme al suo direttore generale De Bustis che miracolosamente divenne direttore generale della Banca che lo aveva acquistato e che fu costretto a dimettersi nel 2003. Poi sopravvenne nel Pds-Ds una divisione perche'una parte di esso si impegno'nella scalata della Bnl tramite Unipol e invece un'altra parte (Bassanini Amato) fu contraria ad un impegno del MPS in quell'impresa. Secondo dichiarazioni rese anche recentemente da Bassanini, per quel rifiuto egli non fu rieletto deputato e nel 2006 Giuliano Amato fu scartato per la Presidenza della Repubblica. Come alternativa i ds scelsero di acquistare Antoneventa con tutte le distorsioni ormai note. Tutta questa storia,nei suoi molteplici aspetti, non puo'essere ignorata e rimossa cosi come non possono essere rimossi i complessi rapporti del MPS con Banca d'Italia anche alla luce di di cio'che ha affermato il Wall Street Journal che evidentemente deve essere verificato perche' diversamente dalla sinistra noi non prendiamo per oro colato cio' che scrivono il Financial Times e appunto il WSJ''. com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4